Una voce calda, piena, un’estensione vocale incredibile, un viso accattivante e sorridente dietro il quale si intravede il suo carattere forte, ottimista  e determinato. E’ così Claudia Franchina, giovane artista siciliana di Capo d’Orlando che ci ha presentato il suo singolo Di più. di Greta Crestani
1 COPERTINA SINGOLO
Partiamo dal titolo: “di più” a cosa allude?
La canzone parla della voglia di andare avanti, della voglia di volere sempre di più. Non bisogna mai accontentarsi e mai farsi bastare niente, perché ciò che la vita mette a disposizione sono solo le basi: siamo noi a doverci mettere al lavoro e a realizzare ciò che vogliamo. Non possiamo stare col timore che qualcosa non vada come vogliamo se non lo viviamo, e non possiamo rimanere fermi in attesa che tutto cada dal cielo. Sognare va bene, ma arriverà il momento in cui quel sogno lo vorrai toccare con mano, ed è allora che dovrai darti da fare, e, se ci saranno delle delusioni, il giorno dopo potrai ricominciare, più forte di prima.  
Parlaci di questo progetto.
Io frequento mensilmente  Caserta Village music lab accademy che è un’accademia per giovani artisti. Sono presenti diversi insegnanti e lì è nata questa collaborazione. Uno degli insegnanti, Antonio Licchetta, ha curato la musica e l’arrangiamento su un testo di Matteo Maniglio.
Hai avuto difficoltà ad interiorizzare il testo e la musica?
No, il testo è molto vicino alla mia situazione attuale perché parla della voglia di lottare per raggiungere i propri sogni e mi ritrovo molto, in quanto il mio sogno è quello di affermarmi nel panorama musicale, quindi anche io, come dice il mio brano, sto “lottando” per  arrivare a qualcosa. La musica mi è stata cucita praticamente addosso da Antonio Licchetta dopo che ci siamo a lungo consultati sui miei generi che sono soprattutto il pop e il soul e sulle mie potenzialità.
Pensi che questa canzone sia autobiografica?
La canzone non è né dichiaratamente dedicata a qualcuno in particolare né autobiografica, implicitamente però è dedicata a ciascuno di noi che sentiamo nostro il testo scritto e sicuramente anche l’autore si ritrova a pensare quello che ha scritto.
La frase che racchiude un po’ il senso della canzone è “Per osare devi cadere ma non piangere mai”.Ce la commenti?
Per raggiungere uno scopo nella vita devi comunque osare, e se durante il tuo percorso incontri degli ostacoli, probabilmente cadrai più e più volte. Ma la parte più bella del percorso non è tanto il traguardo finale quanto la passione e l’impegno che ci hai messo per raggiungere la meta. E’ il viaggio stesso che è importante anche se non raggiungi il traguardo non avrai mai rimpianti futuri.
Parliamo un po’ di te, quali sono i tuoi artisti preferiti?
In Italia il mio artista preferito è Jovanotti, seguo molto anche i Coldplay. Poi comunque mi piace conoscere in generale tutta la musica quindi ascolto diversi generi.
Tra l’altro tu hai cominciato con la musica classica, poi quando hai scoperto che ti piaceva cantare?
Sì, ho iniziato da bambina con il pianoforte, poi, un po’ per caso, a 11 anni, ho partecipato ad un festival canoro che si teneva nella mia città. Non avevo mai cantato ma ho ottenuto il secondo posto. Da lì ho capito che volevo cantare perché le emozioni e l’adrenalina che ho provato sul palco sono state tali da farmi capire che era quella la mia strada.
Quali sono state le tappe del tuo percorso musicale e umano?
A 14 anni ho partecipato al musical “Sulla via di Damasco”, ho iniziato a girare l’Italia con questa compagnia e quest’esperienza è stata fondamentale per la mia crescita sia artistica che umana perché ho avuto modo di conoscere molti ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia. Poi ho sempre partecipato a festival e serate. Adesso è iniziata questa produzione del primo brano inedito ed è tutto in evoluzione in un crescendo di possibilità.
Che cosa fai nella vita oltre a cantare?
Studio farmacia all’Università di Messina. Mi ha sempre affascinato la chimica e così ho scelto di crearmi un percorso alternativo alla musica sia per un discorso pragmatico che per coltivare quest’altra passione.
Grazie e in bocca al lupo per tutto!

 

Il brano “Di più” Registrato a: Swithmuse Recording Studio A&R: Matteo Tateo per Swithmuse Music Group & Village Music Lab Academy è disponibile su Itunes.