di Federico Facello. Tra i Carnevali più seguiti e famosi d’Italia, vi è senza dubbio quello di Viareggio che alle sfilate dei carri, alle maschere e ad innumerevoli altre iniziative, abbina uno dei più importanti tornei di calcio giovanile a livello internazionale “La coppa Carnevale”.

Viareggio

Uno dei Carnevali più importanti e seguiti in Italia è senza alcun dubbio quello di Viareggio, che è giunto alla sua 143esima edizione. Una manifestazione che richiama ogni anno centinaia di migliaia di turisti che non possono fare a meno di ammirare la bellezza delle maschere e dei carri, costruiti tutti con le più antiche usanze, che sfilano per le principali vie della città durante i cinque, tradizionali, appuntamenti domenicali.

La maschera ufficiale del Carnevale di Viareggio è “Burlamacco”, nata da un ‘idea, nel 1930, di Uberto Bonetti, docente, pittore, grafico e scenografo di successo dell’epoca.

Con un abito composto a scacchi bianchi e rossi (che richiamano i colori degli ombrelloni delle spiagge viareggine), e che si rifà in parte al vestito di Arlecchino, Burlamacco, ha anche un pompon preso in prestito dal camicione di Pierrot, una gorgiera bianca e ampia alla Capitan Spaventa, un copricapo rosso simile a quello di Rugantino e un mantello nero svolazzante tipico di Balanzone.

Il Carnevale di Viareggio raggiunge da anni livelli di notorietà e di seguito considerevoli che lo portano ad essere uno dei maggiori eventi nazionali, anche quest’anno si attendono circa 600mila spettatori, 30mila dei quali abbonati ai biglietti cumulativi per assistere a tutte le sfilate dei carri.

Potendo contare sul sostegno di numerosi partner istituzionali, in primis la Regione Toscana seguita da tanti altri sponsor privati, la manifestazione, con un bilancio annuale di quasi 4 milioni di euro, porta indubbi benefici all’economia della citta di Viareggio e del comprensorio versiliese in un mese, come quello di Febbraio, che non sarebbe certamente di richiamo per il turismo specialmente in località di mare come questa.

Appuntamenti clou del Carnevale 2016 risulteranno, senza dubbio, i cinque straordinari Corsi Mascherati sui Viali a mare che, per un intero mese, il 7, 14, 21, 28 Febbraio ed il 5 Marzo, trasformeranno la città in una fabbrica di divertimento tra sfilate di carri allegorici, giganti di cartapesta, feste notturne, spettacoli pirotecnici, veglioni, rassegne teatrali appuntamenti gastronomici e grandi eventi sportivi mondiali.

Non dimentichiamoci, infatti, che associato al Carnevale di Viareggio si svolge sin dal lontano 1949 uno dei più importanti tornei di calcio giovanile internazionale la “Coppa Carnevale” o “Viareggio Cup”, spesso trampolino di lancio per campioni che hanno poi raggiunto il professionismo militando in squadre di spessore e conseguendo titoli nazionali ed internazionali.

La Coppa, che da sempre si teneva nei giorni del Carnevale, per il primo anno non si svolgerà più nel mese di Febbraio e, di conseguenza, non terminerà più con la consueta finale il Martedì Grasso ma prenderà il via il 14 Marzo e si concluderà il 30 dello stesso mese.

Si dovrà, pertanto, attendere fine Marzo per conoscere chi succederà nell’Albo d’oro della manifestazione all’ Inter detentrice del trofeo, mentre, è l’altra milanese, il Milan la più titolata con ben 9 affermazioni seguita a ruota da Fiorentina e Juventus con 8.

Tornando al Carnevale il premio “Burlamacco d’oro 2016” verrà assegnato al popolarissimo conduttore de “La zanzara” Beppe Cruciani che sarà premiato dalla madrina della manifestazione, Alice Sabatini, Miss Italia 2015. Nella giuria per la designazione del carro vincitore prenderà invece posto Vittorio Sgarbi.

Non ci resta dunque che invitare i nostri lettori a recarsi in quel di Viareggio ed attendere il triplice colpo di cannone che ogni volta dà il via alla sfilata dei carri allegorici, famosi in tutto il Mondo per le loro dimensioni e per la loro spettacolarità, che, attraversando lo straordinario ed affascinante scenario offerto dai Viali a mare in stile “liberty” lasciano senza fiato le centinaia di migliaia di persone, provenienti da ogni parte del Mondo, che affollano, durante la manifestazione,  la città di Viareggio.