di Gianluca Polverino. Dopo quattro anni il Giro d’Italia ritorna nella città di Ovidio.

Migliaia di persone hanno invaso la splendida di piazza Garibaldi a Sulmona: questo lo scenario della settima tappa del Giro d’Italia “Sulmona-Foligno”. La gara è stata vinta da Greipel ma resta maglia rosa Dunoulin.

Circa 192 paesi hanno ammirato in diretta le bellezze di una delle più belle piazze d’Italia, luogo centrale della festa, animata sin dalle prime ore del mattino con il villaggio sportivo allestito in occasione della partenza della tappa.

A salutare tutti i partecipanti ci ha pensato la Giostra cavalleresca con le sue suggestive coreografie realizzate dagli sbandieratori, musici e gruppo di falconieri, accompagnati da alcune dame vestite con abiti d’epoca.

Gli stand sono stati letteralmente presi d’assalto da appassionati di ciclismo e da scolaresche alla ricerca di gadget gratuiti, tra cappellini, bandierine, zainetti, e per i più audaci la borraccia originale sfilata dalla bicicletta o regalata dal campione.

I corridori hanno attraversato le strade dell’Abruzzo e dell’Umbria fino ad arrivare alla città di Foligno, e per motivi di ordine pubblico le strade coinvolte sono state chiuse al transito e sono state inondate di appassionati e curiosi.

Alle 11,45 vi è stata la sfilata cittadina di tutti i ciclisti in gara, con partenza dalla piazza attraversando gli archi dell acquedotto medievale, percorrendo corso Ovidio fino a alla partenza ufficiale di Viale della Repubblica in direzione innesto ss17 verso Pescara, toccando i comuni di Pratola Peligna, Corfinio, Popoli e l’Aquila, fino in Umbria con arrivo a Foligno.

La città di Ovidio ha partecipato già altre volte a questa manifestazione, l’ ultima risale al 2012 sempre con partenza dalla piazza principale del capoluogo peligno. Una bella giornata per grandi e piccini e in occasione dell evento le vetrine dei negozi sono state addobbate in rosa a tema con il Giro d’Italia.