di Federico Facello. Il Girone F è, a sorpresa, forse il girone più equilibrato di Euro 2016, con l’Ungheria che, momentaneamente, è in testa e ad un passo dalla qualificazione e con una grande incertezza per la conquista della seconda piazza tra Portogallo, Islanda e Austria.

 

Girone FIn molti ad inizio Europeo consideravano il Girone F il più semplice da pronosticare con il Portogallo di Cristiano Ronaldo che godeva, ovviamente, dei favori dei pronostici.

Al termine della seconda giornata, sorprendentemente, in vetta al Girone e ad un passo da una clamorosa quanto inattesa qualificazione vi è, invece,  l’Ungheria che, dopo la vittoria al debutto contro l’Austria, impatta sul 1-1 contro l’Islanda.

Portogallo, invece, in grossa difficoltà con il secondo pareggio, questa volta per 0-0 contro l’Austria, in altrettante gare.

Ad aprire la seconda giornata è stata la partita tra Islanda ed Ungheria, una gara davvero molto divertente con diverse occasioni da rete da una parte e dall’altra che non ha deluso i tifosi presenti al Velodrome di Marsiglia.

Punteggio che si sbloccava grazie a Sigurdsson che al 40’, su rigore, portava in avanti l’Islanda, siglando anche il primo gol per la sua nazionale ad una Fase Finale di un Europeo.

Nella seconda frazione la stessa Islanda falliva più volte il gol del 2-0 mantenendo così in partita l’Ungheria che, con un grandissimo forcing finale, dapprima trovava il meritato pareggio grazie ad una sfortunata deviazione, in scivolata, nella propria porta di Saevarsson, quindi sfiorava il gol del sorpasso quando orami si era già nei minuti di recupero.

In serata il Portogallo, del “Fenomeno” Cristiano Ronaldo, non riusciva ad andare oltre lo 0-0 contro l’Austria in una gara dominata in lungo ed in largo dai lusitani che sin dalle prime battute di gioco bersagliavano da tutte le posizioni un ottimo Almer, estremo difensore austriaco.

Nonostante le oltre 20 conclusioni degli uomini di coach Santos e due legni colpiti, il primo da Nani nel corso del primo tempo, ed il secondo dallo stesso CR7, che, a dieci minuti dalla fine, non riusciva a siglare il gol vittoria fallendo anche un tiro dal dischetto, il Portogallo, non riusciva a portare a casa la vittoria, dimostrando per l’ennesima volta, di godere di un ottimo collettivo ma con notevoli difficoltà in fase di realizzazione.

Gli ultimi match, della terza ed ultima giornata, saranno decisivi per decretare chi potrà proseguire la propria corsa ad Euro 2016, la sorprendente Ungheria se la vedrà proprio con i lusitani mentre l’Islanda avrà di fronte l’Austria.

La vincente del girone se la vedrà, molto probabilmente, contro il Belgio in un ottavo di finale che vede, quest’ultimo, almeno sulla carta partire da favorito.