Comunicato Stampa – Ferrara si prepara a diventare la culla dell’arte italiana con la XXIV edizione di Restauro Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni culturali e ambientali del nostro Paese, in programma dal 22-24 marzo 2017. 

Un evento sostenuto fortemente anche dal MIBACT, il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, la cui azione di valorizzazione del patrimonio artistico e paesaggistico italiano si è indubbiamente consolidata negli ultimi anni. Un appuntamento, nel corso del quale la materia restauro mobili antichi non verrà certo ignorata.
Il Mibact, anche per il prossimo anno ha scelto il Salone della splendida città di Ferrara per presentare non solo l’imponente sistema museale italiano, la cui vastità di ricchezza di opere d’arte è ben nota a tutto il mondo, ma altresì le bellezze architettoniche delle nostre città e soprattutto dei piccoli centri che arricchiscono ulteriormente il patrimonio del nostro Paese.

Restauro Musei 2017 non è solo esposizioni, convegni e mostre, ma un evento al quale l’arte parteciperà con tutti i suoi protagonisti. Cerchiamo di spiegare il perché. L’edizione, infatti, oltre ad essere un occasione per fare il punto della situazione sullo stato dei lavori di restauro in corso e quelli ultimati, con particolare interesse rivolto alle riqualificazioni delle murature storiche (castelli, centri storici e palazzi), ha lo scopo di valorizzare il patrimonio culturale italiano anche attraverso l’attività svolta da tutti gli operatori di questo settore, ovvero quelle imprese che operano per la sua tutela conservazione, adottando materiali e tecnologie altamente innovative.

Non per questo la kermesse fungerà come un importante punto d’incontro tra musei, espositori e figure professionali specializzate, legate a settori specifici come illuminotecnica, archiviazione, catalogazione ecc. Ma la valorizzazione delle opere d’arte esposte negli oltre 5000 musei italiani non è completa se non accompagnata da un’adeguata riqualificazione del territorio: ecco perché nel corso di Restauro Musei si cercherà soprattutto di comprendere i vantaggi di una collaborazione tra museo e territorio, e l’importanza di quest’ultimo nella valorizzazione del patrimonio locale.

Link: http://www.trattamentoantitarlo.net