Aprile 12, 2021

FUTURA MEMORIA

aLe ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

In un finale sbalorditivo, Martina Carro è diventata la prima donna italiana a vincere il sub-1: 06 in PR.

Test olimpici italiani

Il palcoscenico era pronto per le 100 finali al seno questa sera a Richion Martina Carro E Arianna Castigilioni Competi per il secondo posto della squadra olimpica italiana in questo evento.

Dall’aumento della meteora del giovane velocista Benedetta Pilato, Nella gara di stasera, ha tre grandi abilità italiane di ratto nello sprint. Per quanto riguarda le Olimpiadi, il numero tre è complicato.

Dato che Pilado si era già qualificato con il suo record italiano di 1: 06.02 ai Campionati Italiani Open di dicembre, è toccato a chi poteva andare più veloce in finale: Carro o Castiglioni. Carroro stasera ha buttato giù la casa e ha toccato per prima in un finale molto stretto con il punteggio di 1: 05.86.

Platone e Castiglioni sono arrivati ​​secondi a 1: 06.00, il che sarebbe stato ancora più drammatico se Platone non si fosse già qualificato.

Con la sua nuotata, Carro ha vinto la lotta per un posto nella lista olimpica ed è diventata la prima donna italiana sotto 1:06. È stata la migliore gara nella storia dell’ictus al seno in Italia poiché tutte e tre le donne hanno stabilito nuovi battiti, che hanno stabilito il precedente record di Pilado di 1: 06.02 e il nuovo record nazionale junior di Plato, 16 anni.

Carro è ora legato a quel nuotatore per essere l’attore numero 15 della storia. Ora è classificato # 2 nel mondo dietro il detentore del record mondiale Lily King, Castiglioni e Pilado sono ora al quarto posto a livello mondiale in questa stagione.