Aprile 11, 2021

FUTURA MEMORIA

aLe ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’Australia chiede a Bruxelles di riconsiderare il volume italiano delle esportazioni di vaccini

L’Australia ha chiesto alla Commissione Europea di rivedere la decisione dell’Italia di “strappare il libro del destino” e impedire la spedizione del vaccino Oxford / Astrogene Covit-19 nel Pacifico.

Sebbene Canberra abbia espresso frustrazione per il fatto che la nave sia stata fermata venerdì, ha cercato di rassicurare il popolo australiano che l’incidente non avrebbe influenzato il rilascio del vaccino nel paese.

Il ministro delle finanze australiano Simon Birmingham ha dichiarato: “Il mondo si trova attualmente in un territorio senza nome e non sorprende che alcuni paesi strapperanno il Libro del Destino.

Il passaggio dell’Italia al Birmingham Sky News è stato deludente, ma mostra che la vittoria dell’Australia batte il Covid-19 rispetto alle frustrazioni di altri paesi.

Canberra ha sottolineato che il governo avrà “abbastanza” vaccini da distribuire fino a quando la produzione locale del vaccino Astrogenega non inizierà alla fine di marzo.

L’Italia ha bloccato 250.700 vaccini Oxford / Astrogene Covit-19 contro l’Australia perché il Pacifico non è considerato un “Paese vulnerabile”.

Questo è il primo intervento da quando l’UE ha introdotto regole per portare il vaccino fuori dal campo in risposta ai ritardi nel rilascio del vaccino astrogenico negli Stati membri. La commissione aveva il potere di opporsi alla decisione italiana, ma non lo ha fatto, hanno detto i funzionari.

Il ministro della Salute australiano Greg Hunt ha affermato che Canberra “ha sollevato la questione con la Commissione europea attraverso diversi canali”.

Gli analisti hanno avvertito che la mossa dell’Italia minaccia di creare tensioni globali sugli acquisti di vaccini a seguito delle obiezioni degli alleati dell’UE all’introduzione del regime di esportazione.

READ  Epidemia colpisce per catturare l'Italia arretrata digitalmente

L’Australia gestisce l’epidemia meglio della maggior parte dei paesi sviluppati e ha solo poche infezioni da Govt-19, tutte in isolamento alberghiero. Il paese ha iniziato a vaccinare le persone vulnerabili al vaccino Bioentech / Pfizer e venerdì ha rilasciato il suo primo vaccino, il vaccino Astrogenega.

Hassan Wali, professore associato presso l’Università La Trope, ha detto che la decisione di Roma di prevenire il vaccino non è stata inaspettata.

“I problemi nell’acquisto di vaccini per l’Australia sono sempre stati un’opportunità durante le epidemie e sono stati un fattore nei piani di vaccinazione”, ha detto Wally.

“Questo è uno dei motivi per cui abbiamo firmato contratti per ottenere più vaccini del necessario, ed è per questo che abbiamo seguito un approccio di portafoglio”.

Esperti sanitari australiani affermano che la decisione dell’Italia riflette una tendenza verso il nazionalismo dei vaccini e che è importante per la nazione del Pacifico mantenere la produttività locale.

“Sottolinea l’importanza di un certo grado di indipendenza dell’Australia nella produzione di vaccini attraverso CSL. [Australia’s biggest drugmaker]”, Ha detto Terry Nolan, capo della ricerca sui vaccini e sull’immunizzazione presso il Doherty Institute e il Murdoch Children’s Research Institute.

“Ci ricorda anche che non abbiamo la capacità di produzione di MRNA in Australia e abbiamo urgente bisogno di trovare il modo per farlo”.

Ultime notizie su Corona Virus

Segui la trasmissione in diretta e l’analisi di FT dell’epidemia globale e della crisi economica in rapida crescita.