“1984” di Orwell diventerà realtà? Il capo di Microsoft avverte dell’intelligenza artificiale

Lo sviluppo dell’intelligenza artificiale significa che vediamo la sua applicazione sempre di più in nuove aree della nostra vita. Tuttavia, si scopre che il suo utilizzo potrebbe causare grossi problemi, come ha avvertito Brad Smith, presidente di Microsoft.

In un’intervista sull’uso dell’intelligenza artificiale da parte della Cina per controllare la popolazione di questo paese o l’oppressione degli uiguri, Smith ha affermato che un ulteriore sviluppo incontrollato dell’intelligenza artificiale potrebbe portare a una grave crisi nella democrazia globale – e ha fatto riferimento al romanzo del 1984 di George Orwell, in cui troviamo una visione di un paese che vede e letteralmente tutto si sente.

Foto: whiteMocca / Shutterstock

Inoltre, lo afferma Lo script per questo libro potrebbe essere implementato già nel 2024Se la comunità globale non attua modifiche significative alla legislazione. Senza notizie nel campo della protezione della vita pubblica e della privacy delle società, la distanza tra noi e gli attuali progressi tecnologici non può che approfondirsi.

Questa minaccia alla privacy è molto maggiore La Cina è un paese leader nello sviluppo dell’intelligenza artificiale Si prevede che entro il 2030 raggiungeranno una posizione di potere globale in questo campo e attualmente il paese utilizza più della metà delle telecamere CCTV utilizzate in tutto il mondo.

READ  Chrome 91 è ora ufficialmente rilasciato. È possibile utilizzare i pulsanti copia e incolla

You May Also Like

About the Author: Dario Calabresi

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *