A proposito degli afghani in India, il Ministero degli Interni assume i poteri di “ordine di uscita”

La regola del Ministero degli Interni ha affermato che i cittadini afgani in India avranno i loro visti estesi senza alcun costo.

Nuova Delhi:

Il ministero dell’Interno dell’Unione ha revocato i poteri all’Ufficio regionale di registrazione degli stranieri attraverso i quali qualsiasi cittadino afghano può essere obbligato a lasciare l’India, sullo sfondo della situazione instabile in Afghanistan. Ora il ministero può prendere tali decisioni solo per fermare le potenziali molestie a livello locale dei cittadini afgani.

L’Afghanistan è in subbuglio da più di un mese quando i talebani hanno preso il potere prima del ritiro delle forze statunitensi dopo 20 anni di occupazione. Quando i talebani hanno catturato Kabul, i cittadini disperati si sono riversati all’aeroporto per cercare di fuggire.

L’India sta aiutando i suoi cittadini a uscire dal paese devastato dalla guerra. Il primo ministro Narendra Modi ha anche chiarito che il suo Paese aiuterà gli indù e i sikh dall’Afghanistan, oltre agli “amici”.

Nuove linee guida emesse dal ministero all’inizio di questo mese affermano che l’ufficio del registro non sarà in grado di emettere ordini di uscita o “avviso di lasciare l’India” a nessun cittadino afghano.

Un alto funzionario del Ministero degli Interni ha dichiarato: “Se qualcuno (cioè un cittadino afghano) vuole lasciare il paese, può andarsene. Ma se un FRRO emette un avviso per lasciare l’India, tali casi saranno deferiti al Ministero degli Interni”.

Secondo lui, questo è uno scudo aggiuntivo che viene loro fornito. “Qualsiasi cittadino afghano che vive in India in qualsiasi categoria riceverà questo rifugio aggiuntivo”, ha aggiunto.

Le linee guida del ministero assicurano che i cittadini afgani che vivono in India con qualsiasi categoria di visto avranno i loro visti estesi senza alcun costo fino a nuovo ordine.

READ  I brasiliani organizzano proteste a livello nazionale contro la risposta del presidente Bolsonaro al Coronavirus

Il ministro dell’Interno aveva in precedenza esteso il visto a tutti gli stranieri fino al 30 settembre. “Tutti gli stranieri che sono rimasti bloccati in India dallo scoppio della pandemia, i loro visti sono estesi gratuitamente”, ha detto un altro funzionario.

Secondo le linee guida del Ministero Federale degli Interni, dopo il 30 settembre, se questi cittadini afgani vogliono studiare, devono fare domanda sul portale online FRRO.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *