Activision Blizzard: segnala Bobby Kotick ignorando abusi e casi di abuso

A questo punto, è difficile pensare a uno scenario più complesso per Activision Blizzard. Gli ultimi mesi dell’azienda sono stati superati da un gran numero di denunce di maltrattamenti, discriminazioni e vessazioni nei confronti dei lavoratori. Ora la situazione ha raggiunto un nuovo livello di gravità: Il giornale di Wall Street Le informazioni pubblicate mostrano che Bobby Kotik, l’amministratore delegato della società, era a conoscenza dei casi segnalati, che non avrebbe agito in modo aggressivo prima.

Pochi mesi fa, la denuncia presentata dal California Department of Housing and Fair Employment contro Activision Blizzard è diventata pubblica. Grazie alla testimonianza e al coraggio di vari lavoratori hanno potuto determinarlo All’interno dell’azienda “si promuoveva l’educazione sessuale e le donne venivano pagate meno degli uomini nonostante il fatto che le donne facessero lavori sostanzialmente simili; assegnava alle donne lavori di basso livello e li promuoveva a un ritmo più lento rispetto agli uomini”.

La situazione ha avuto un pieno impatto sul cuore del settore e sono stati rilevati una serie di casi che persistevano all’interno dell’azienda in cui esisteva una “cultura generale del maschilismo sul posto di lavoro”. Oltre alle denunce di disparità di retribuzione, si sono aggiunte questioni relative alle molestie sessuali “comprese molestie, commenti e insinuazioni”.

in agosto, Jennifer O’Neill Chiamato per un titolo Blizzard affiancato Mike Ybarra, cosa molto importante vista la mancanza di donne nelle posizioni gerarchiche. Tuttavia, poche settimane fa ha deciso di lasciare il suo posto. le ragioni? È stata pagata meno del suo compagno, che era nella stessa identica posizione, e lei stessa ha subito molestie.

Ora, grazie a una pubblicazione del Wall Street Journal, si è appreso che nel 2018 Kotick ha ricevuto un’e-mail da un avvocato che descriveva in dettaglio il caso di abuso della donna che rappresentava. L’avvocato ha dichiarato nell’e-mail che avrebbe intentato una causa contro la società perché il settore delle risorse umane non è stato coinvolto nella situazione che si è concentrata sul supervisore donna.

READ  Gli hacker potrebbero aver dirottato 500 milioni di dati di LinkedIn

dopo l’articolo, La decisione dell’amministratore delegato è stata quella di depositare una transazione stragiudiziale e di non informare il consiglio di amministrazione della società del caso stesso e della successiva transazione. Inoltre, lo stesso Kotick aveva ricevuto denunce di molestie, e ha aggiunto a questa conoscenza delle situazioni pericolose che avrebbero potuto prendere gli ex dipendenti dell’azienda, che alla fine se ne sono andati, ma i dipendenti sono stati costretti a non esporre i problemi.

I dipendenti di Activision Blizzard dimostrano all'ingresso dell'edificio.  Foto: David McNew/AFP/Getty Images
I dipendenti di Activision Blizzard dimostrano all’ingresso dell’edificio. Foto: David McNew/AFP/Getty Images

Tuttavia, quest’ultima innovazione arriva a concludere un regalo molto complesso per Activision Blizzard. Qualche settimana fa, con l’intento di risolverlo prima che venissero presentate le denunce, lo stesso CEO ha pubblicato una lettera ribadendo il suo impegno a rendere l’azienda la più inclusiva del settore e presentando quelli che ha caratterizzato come i primi progressi che avevano registrato in essa . Sentire.

Nel testo, ha sottolineato l’aumento degli investimenti nella formazione contro le molestie e la discriminazione. Ha anche affermato di aver apportato modifiche all’organizzazione dell’azienda, oltre ad aggiungere nuove risorse per segnalare e indagare su situazioni inappropriate. All’epoca, il focus del post erano le cinque modifiche specifiche che sono state implementate e in primo luogo ne è stata evidenziata una Politica di tolleranza zero per il bullismo. La dichiarazione sta ora assumendo un colore diverso alla luce delle nuove informazioni.

Il consiglio di amministrazione ha pubblicato una dichiarazione in risposta al post. “Il consiglio di amministrazione di Activision Blizzard rimane impegnato a rendere Activision Blizzard l’azienda più completa del settore. Sotto la guida di Bobby Kotik, l’azienda sta già implementando cambiamenti nel settore, tra cui una politica di tolleranza zero sulle molestie, uno sforzo per guidare un aumento significativo delle proporzioni di donne e persone non binarie nella nostra forza lavoro e investimenti interni e importanti fattori per accelerare le opportunità. Il consiglio di amministrazione rimane fiducioso che Bobby Kotik abbia affrontato in modo appropriato i problemi del posto di lavoro”, hanno osservato nella dichiarazione.

READ  Eventi astrologici ad agosto da non perdere

È uno scenario molto difficile per il settore, ma soprattutto per i lavoratori che hanno vissuto le situazioni segnalate. Quando lo stato normale spazza tutto sotto il tappeto, Sarebbe un buon segno per l’industria se ci fossero misure concrete, non solo per evitare che si ripetano casi simulati, ma affinché nessun altro decida di voltarsi dall’altra parte.

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *