“Alcune cose sono state sovraccaricate di lavoro nelle loro teste e sono diventate ribelli”. L’esperto conferma la fonte della forza dei danesi قوة

La storia della Danimarca all’Euro è impressionante, ma il suo segreto sta nella sua preparazione mentale. Giocano per Christian, ma anche per se stessi, vogliono pagare in qualche modo – commenta Alexandra Adamics, psicologa sportiva di WP SportoweFakty.

Marcin Burkius

Giocatori della Danimarca

PAP / EPA / Nella foto: giocatori della nazionale danese

Dramma di Christian Eriksen. Controlla come fornire il primo soccorso

La Danimarca ha impressionato il mondo nella sua prima partita, quando è riuscita a evadere nel secondo tempo della stessa notte dopo il drammatico incidente con Christian Eriksen e prendere il controllo della Finlandia. I danesi alla fine hanno perso 0:1, ma il punteggio è passato in secondo piano. Quindi è riuscita a uscire dal gruppo e poi ha raggiunto con sicurezza le semifinali. La bella storia della dinamite danese è ancora da scrivere, ma i giocatori hanno dimostrato di essere ben preparati per Euro 2020 in termini di salute sia fisica che mentale.

In campo vediamo danesi molto entusiasti. Assicurano di suonare non solo per se stessi e per i tifosi, ma anche per i cristiani. Tuttavia, la difficile situazione della prima partita non è l’unica fonte di motivazione per i giocatori.

– Questo evento ha avuto un enorme impatto sulla squadra e ha mostrato la loro grande preparazione mentale. Il fatto che abbiano affrontato un’esperienza così traumatica dimostra che sono molto ben coordinati e si sostengono a vicenda. Forse c’è anche il fenomeno della sinergia, quando si presentano come gruppo più che individualmente. Hanno mostrato la loro resistenza mentale a quanto accaduto – commenta WP SportoweFakty Aleksandra Adamiec, psicologa dello sport che, tra gli altri, ha collaborato con la squadra polacca di sci di fondo e Wisła Kraków.

READ  Risultati in tempo reale e ultimi aggiornamenti da Riverside, Durham

Guarda il video: “Ti portano nel bosco, dormi nel fienile sul fieno”. L’ex nazionale polacca ricorda la situazione nel club danese

Poco dopo il loro fidanzamento con Sumi, i danesi ricevettero ulteriore supporto dagli psicologi. Questo ha permesso loro di affrontare le difficili emozioni vissute il 12 giugno. Li hanno liberati subito dopo i quarti di finale con la Repubblica Ceca (2:1), quando hanno gridato dopo il fischio finale.

Le scene dopo i quarti di finale hanno mostrato che ne hanno passate tante, ed è stato molto toccante per loro. Inoltre, hanno mostrato ottime capacità tecniche e tattiche. La situazione con Eriksen non solo ha avuto un impatto, ma ha sicuramente mostrato la forza di questa squadra – aggiunge.

Eriksen ha incontrato il resto dei giocatori poco dopo aver lasciato l’ospedale, ma ha lasciato quasi subito il campo di addestramento per trascorrere più tempo con la sua famiglia. Sono stati consultati medici, allenatori e il resto della squadra.

– È difficile privarlo di questo viaggio e del fatto che doveva prendersi cura della sua salute e purezza. Era particolarmente importante sottolineare che non era solo un membro della squadra, ma anche un amico. Penso che ci fosse una completa intesa da parte della squadra, perché la vita era in pericolo, ma restare in campo di addestramento sarebbe sicuramente un supporto in più – dice Adamic.

È sconcertante quanta energia e motivazione abbiano ancora i danesi dopo la loro memorabile partita con la Finlandia e la lotta per la vita di Eriksen. In un’intervista con WP SportoweFakty, lo psicologo ha sottolineato che l’approccio dello staff tecnico danese è di grande importanza qui.

READ  Il giocatore degli Indians Naylor viene espulso dal campo dopo una collisione | Notizie di Taiwan

È difficile dire quanto durerà questa condizione. Tutto dipende dall’allenatore come lo staff gestirà la situazione. Non sappiamo come reagirà un’altra squadra in questa situazione totalmente sorprendente e inaspettata, e nessuno si sta preparando. Il solo fatto che questa squadra fosse così in alto indicava che alcune cose erano state messe a dura prova nelle loro teste, unite. Stanno giocando per Christian, ma anche per se stessi, volendo pagare il prezzo in qualche modo – dice.

Tuttavia, la situazione non è legata alla famosa filosofia danese della felicità hygge, in quanto non adatta a questo tipo di evento.

– Non consegnerò questo. Stiamo parlando di una situazione traumatica, e hygge si riferisce alla vita di tutti i giorni e non è associata ad eventi come la possibile morte di una persona cara. Dovrebbe essere enfatizzata la preparazione preliminare, l’unità della squadra, il sostegno reciproco. Nessuno è rimasto solo. I calciatori sono stati in grado di incanalare l’energia e le emozioni che si sono sviluppate in una lotta sportiva – dice Adamiec in un’intervista con noi.

Va notato che la Danimarca ha raggiunto per la terza volta le prime quattro posizioni dell’euro, giocando senza il suo leader. Nel 1984, Allan Simonsen si ruppe una gamba nella gara di andata contro la Francia. Nel 1992, i danesi vinsero il torneo senza la partecipazione di Michael Laudrup che era in conflitto con l’allenatore e non partecipò al torneo.

Partita Inghilterra-Danimarca alle 21:00. La copertura in diretta è disponibile qui.

Leggi anche:
Ferdinand: mi dispiace per Lewandowski
Pique chiede cambiamento

Puoi guardare le partite di EURO 2020 online sulla piattaforma WP Pilot.

READ  Trasferimenti. Plusliga. Bowie Rusk diventa l'allenatore di Cuprum Lubin
La Danimarca diventerà campione d’Europa?

Vota se vuoi vedere i risultati

Segnalare un bug

WP SportoweFakty

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *