Altre migliaia fuggono dagli incendi in Grecia durante l’ondata di caldo

Atene, Grecia (AFP) – Migliaia di persone in Grecia sono fuggite in salvo da un incendio a nord di Atene all’inizio di venerdì mentre i vigili del fuoco hanno lanciato una battaglia notturna per impedire alle fiamme di raggiungere aree popolate, impianti elettrici e siti storici.

Sulla vicina isola di Evia, la guardia costiera greca ha lanciato un’intensa operazione con motovedette e navi speciali per evacuare centinaia di residenti e vacanzieri via mare mentre decine di incendi bruciavano in tutto il paese per il terzo giorno in mezzo a una lunga ondata di caldo.

Uno degli incendi più feroci ha colpito aree forestali 20 chilometri (12,5 miglia) a nord della capitale, distruggendo più case. Squadre di terra di diverse centinaia di vigili del fuoco hanno scavato pozzi di fuoco e spento le fiamme.

Il traffico è stato interrotto sulla principale autostrada del paese che collega Atene con la Grecia settentrionale, poiché gli equipaggi hanno cercato di utilizzare la strada come barriera antincendio prima che gli aerei che perdevano acqua riprendessero i loro voli alle prime luci dell’alba. Ma scintille e pigne in fiamme hanno portato il fuoco attraverso l’autostrada in diversi punti.

Funzionari sanitari hanno detto che diversi vigili del fuoco e volontari sono stati portati in ospedale con ustioni. Il ministro della Sanità Vassilis Kikilias ha affermato che nove persone sono state portate in ambulanza negli ospedali di Atene a causa di un incendio a nord della capitale greca, tre di loro avevano problemi respiratori, mentre altre 11 erano in cura in un centro sanitario a Evia.

“Siamo al decimo giorno di una grande ondata di caldo che sta colpendo tutto il nostro Paese, la peggiore ondata di caldo per intensità e durata degli ultimi 30 anni”, ha affermato il preside dei vigili del fuoco. Disse il generale Aristotele Papadopoulos.

READ  Secondo quanto riferito, un attacco aereo israeliano ha ucciso almeno sette palestinesi

Nel distretto di Drosopiji, a nord di Atene, il residente Giorgos Hatzisperos è andato venerdì mattina a controllare la sua casa dopo averne ordinato lo sgombero il pomeriggio precedente. Solo le pareti carbonizzate della casa a un piano, insieme a due biciclette per bambini, sono rimaste in qualche modo illese nella dispensa. All’interno, il fumo si levava dalla libreria che stava ancora bruciando.

“Non è rimasto niente”, disse Hatzisperus. Esortò sua madre, che lo accompagnava, ad andarsene per risparmiarle di vedere la loro casa distrutta.

Nel sud della Grecia, quasi 60 villaggi e insediamenti sono stati evacuati giovedì e venerdì all’alba, con previsioni meteorologiche in peggioramento e forti venti previsti in gran parte del paese.

Gli incendi sono scoppiati sull’isola di Evia, a nord-est di Atene, e in diverse località della regione meridionale del Peloponneso mentre le fiamme sono state spente prima di raggiungere i monumenti di Olimpia, luogo di nascita degli antichi Giochi Olimpici.

È stato recuperato anche un palazzo estivo fuori Atene, un tempo utilizzato dall’ex famiglia reale greca.

A Evia, la guardia costiera ha detto che motovedette, navi private e navi da crociera hanno evacuato 631 persone durante la notte e nelle prime ore di venerdì mattina dalle spiagge della costa nord-orientale dell’isola. Lungo la costa erano in corso i pattugliamenti della Guardia Costiera.

Venerdì e durante il fine settimana sono arrivate squadre dei vigili del fuoco, aerei a caduta d’acqua, elicotteri e veicoli da Francia, Romania, Svezia e Svizzera per fornire assistenza. Le squadre dei vigili del fuoco e gli aerei provenienti da Cipro erano già in Grecia, mentre l’Unione Europea aumentava il suo sostegno ai paesi colpiti dal fuoco nell’Europa sudorientale. L’ondata di caldo ha anche alimentato incendi mortali in Turchia e in tutta la regione.

READ  La Cina inizia il conto alla rovescia per la storica missione della stazione spaziale

“La nostra priorità è sempre stata quella di proteggere la vita umana, seguita dalla protezione della proprietà, dell’ambiente naturale e delle infrastrutture critiche. Sfortunatamente, in queste circostanze, raggiungere tutti questi obiettivi contemporaneamente è semplicemente impossibile, ha detto il primo ministro Kyriakos Mitsotakis in un discorso televisivo giovedì sera. Ha detto che gli incendi hanno mostrato “la realtà del cambiamento climatico”.

Più di 1.000 vigili del fuoco, a cui si sono uniti l’esercito e squadre di volontari, oltre a quasi 20 aerei ed elicotteri che lanciano acqua, stanno combattendo cinque grandi incendi in tutto il paese, hanno detto i vigili del fuoco.

Nel 2018, più di 100 persone sono morte quando un incendio boschivo in rapido movimento ha inghiottito un insediamento balneare a est di Atene. Alcune delle vittime sono annegate mentre cercavano di fuggire via mare dal fumo soffocante e dalle fiamme dopo essere rimaste intrappolate sulla spiaggia.

____

Picatoros riportato da Argostoli, in Grecia. Thanassis Stavrakis ha contribuito a Drosobigi, in Grecia.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *