Amazon cancella 200 milioni di commenti errati

Il gruppo statunitense Amazon afferma di aver rimosso più di 200 milioni di recensioni di prodotti falsi sui suoi siti Web in tutto il mondo lo scorso anno. Di conseguenza, la società sta anche intraprendendo sempre più azioni legali contro le agenzie che vendono recensioni false o inventate. Il gruppo ha intentato 30 azioni legali contro tali società nella sola Germania dal 2018, come annunciato sabato a Monaco di Baviera. La rivista Spiegel ha pubblicato questo per primo.

Nel novembre 2020, una fuga di dati ha rivelato come acquistare le recensioni di Amazon. I cosiddetti “clienti” utilizzano Messenger Telegram per ottenere buone recensioni dai commercianti cinesi. Gli agenti pubblicano i prodotti da Amazon lì e notano che il prezzo di acquisto verrà rimborsato tramite PayPal una volta che il prodotto corrispondente avrà ottenuto cinque stelle. Come prova, invii lo screenshot corrispondente all’agente: questi screenshot erano disponibili gratuitamente su Internet.

Nel maggio di quest’anno, diversi prodotti del fornitore cinese di accessori Aukey sono stati rimossi dalla gamma da Amazon. Si ritiene che ciò fosse dovuto alle numerose recensioni false. Fino ad oggi, quasi tutti i prodotti Aukey contengono la seguente nota: “Attualmente non disponibile”. Poi, a giugno, ha colpito Ravpower, il produttore cinese di power bank, alimentatori USB e caricabatterie wireless. Ravpower ha incluso $ 35 di coupon con i suoi prodotti che possono essere riscattati per la revisione su Amazon. Tuttavia, la maggior parte degli alimentatori USB Ravpower costa meno di 30 euro.

Non solo Amazon, ma anche altre società stanno intraprendendo azioni legali contro i venditori di recensioni errate. Questo è un problema anche per i portali di viaggio, ad esempio, quando è possibile trovare recensioni di hotel innovative. Tuttavia, le cause civili contro i venditori di perizie a volte sono difficili perché spesso operano dall’esterno. Secondo Amazon, nel 2020 vengono eliminate più recensioni false rispetto a qualche anno fa.

READ  Robeco si trasforma in investitori con la prossima strategia miliardaria digitale | Prodotti | 15.09.2021

Amazon ora spende 700 milioni di dollari all’anno in tutto il mondo in dipendenti e programmi per prevenire o rilevare frodi e manipolazioni.

L’app “Fakespot”, che Apple ha rimosso dall’App Store all’inizio della settimana, dovrebbe aiutare a distinguere tra recensioni vere e false. La startup integra il sito Web di Amazon nella sua app senza autorizzazione e potrebbe “rubare” i dati dei clienti dagli utenti di Amazon, secondo un reclamo di Amazon. Secondo il gruppo, anche Fakespot sbaglia nel punteggio nell’80% dei casi.


(IMC)

alla home page

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *