Baptiste Giacconi, la finta coppia con Katy Perry: ha coordinato tutto lui

Nel marzo 2012, Baptiste Giacconi Aveva creato la sorpresa apparendo al fianco di Katy Perry. Sono stati infatti affiancati nella prima fila della sfilata di Chanel (che si è tenuta sotto il famoso soffitto di vetro del Grand Palais), e si sono riconosciuti guardando i pezzi realizzati da Karl Lagerfeld. Pochi giorni dopo, la cantante e la modella americana sono state viste insieme uscire da una discoteca parigina, il che ha portato alla diffusione di molte voci…

Nel gennaio 2020, Baptiste Giabiconi ha davvero acceso la polvere durante il suo periodo in TF1. Di fronte ad Arthur, quest’ultimo ha dovuto fare tre nomi di personaggi che aveva già visto nudi. “Katy Perry, Shem e Alizee‘, chiarimenti sul traduttore Cavallo nero : “È un aereo!Una confessione che ha poi spiegato durante un’intervista con lui il puro31 gennaio 2020.Katy Perry, con cui ho una relazione da qualche mese. Una ragazza meravigliosa con cui sono ancora in contatto. È solo felicità e una bellissima esperienza‘, aveva determinato.

ambiente reale

Commenti successivamente corretti. Nella sua opera intitolata Carl ed io, pubblicato nel febbraio 2020, l’avvocato stilista ha riversato la sua falsa storia d’amore con Katy Perry. Ha spiegato nel suo libro che il cantante voleva semplicemente assistere a questo famoso spettacolo. Poi si sforzò di trovarle un posto di sua scelta. “Karl sapeva benissimo che io e Katie avevamo creato un’adorabile foto-coppia.“Possiamo leggere. Ma mentre circolavano voci, quest’ultimo non ha esitato a darle da mangiare. Sempre nel suo libro, ha anche spiegato di aver chiesto l’aiuto di un famoso fotografo affinché li fotografasse immediatamente dalla scatola. .”Vado in piazza a bere qualcosa con Katy Perry, devi esserci, racconta la storia“, ha scritto.

READ  J Balvin parla della sua discussione con Residente de Calle 13

Infine, l’ambasciatore Victor e Rolf hanno anche co-progettato il bacio perfetto sul collo di Katy Perry davanti al fotografo. E per aggiungere del suo trucco:Non mi vergogno, lo fanno tutti, più o meno. Si chiama “com”.

You May Also Like

About the Author: Luigia Di Traglia

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *