Bill Maher difende Israele e fa a pezzi i “media liberali” e “Bella Hadid nel mondo”

Host “in tempo reale” Bill Maher Pesando Israele-Gaza La disputa di venerdì sera dopo l’annullamento dello spettacolo della scorsa settimana dopo un risultato positivo del test sul coronavirus.

Presto ha litigato con i “media liberali” per la loro copertura dei combattimenti.

“Uno dei motivi della frustrazione che ho provato quando ero fuori di casa è perché stavo guardando questa guerra in corso in Israele … Ed è stato frustrante per me perché non c’era nessuno nei media liberali là fuori a difendere Israele, davvero “, Maher ha iniziato la tavola rotonda.

“Siamo diventati questo paese ora perché siamo un po ‘unilaterali su questo tema. E direi anche dal pipistrello che non credo che i bambini capiscano – e quando dico bambini intendo le generazioni più giovani – non potete impara la storia da Instagram “, ha aggiunto il 65enne Maher. “Non c’è abbastanza spazio.”

Il conduttore si è scontrato con l’editorialista del New York Times Nicholas Kristof, il quale ha indicato che Israele aveva commesso “potenziali crimini di guerra” contro Gaza.

Bill Maher grida sul nuovo calcio di ‘moralità’ dei Democratici: ‘Dobbiamo assorbire il divertimento di tutto’

“Ebbene, Gaza ha lanciato 4000 missili contro Israele. Cosa avrebbe dovuto fare Israele invece di quello che ha fatto?” Chiese Maher.

Kristof ha risposto: “Voglio dire, gli avvocati internazionali hanno assolutamente chiaro di avere il diritto di difendersi … Ma c’è la sensazione che la loro risposta possa essere stata un crimine di guerra perché non hanno adeguatamente evitato vittime civili”.

“C’è una sensazione di questo [Israel’s] La risposta potrebbe essere stata un crimine di guerra perché non hanno adeguatamente evitato vittime civili “.

Nicholas Kristof, The New York Times

Nicholas Kristof parla a New York City, 25 settembre 2019 (Getty Images)

READ  Le prove a casa di un serial killer in Messico parlano di 17 vittime

Maher ha risposto: “Ma hanno deliberatamente posizionato i razzi in luoghi civili”. “Questa è la loro strategia.”

La star della HBO ha risposto alla narrativa liberale secondo cui Israele “ha rubato” la terra – sono stati lanciati termini come “occupanti” e “apartheid”.

Celebrità della comunità europea si pronunciano contro l’antisemitismo mentre le tensioni persistono in Medio Oriente

“Gli ebrei sono stati in quella parte del mondo dal 1200 aC circa, prima che il primo musulmano o arabo camminasse sulla terra. … Voglio dire, Gerusalemme era la loro capitale. Quindi se è stato lui ad arrivarci per primo, non lo è. anche vicino “, ha detto Maher. Gli ebrei erano quelli che erano occupati da tutti; I romani presero il potere a un certo punto, poi i persiani, i bizantini e poi gli ottomani. Quindi sì, c’era il colonialismo in corso. A partire dal diciannovesimo secolo, iniziarono a tornare in Palestina, che non fu mai un paese arabo. Non c’è mai stato uno stato chiamato Palestina che fosse un paese arabo distinto “.

Gli ebrei sono stati in quella regione del mondo dal 1200 aC circa … Quindi, se “chi è arrivato per primo?” “Non è nemmeno vicino.”

– Bill Maher

Bill Maher (HBO)

Bella Hadid è accusata di condividere una retorica antisemita sullo scontro israelo-palestinese

Poi Maher disegnò due mappe che confrontavano i territori israelo-palestinesi proposti dalle Nazioni Unite nel 1947, indicando che gli arabi avrebbero ottenuto “la parte buona dello stato”, in cambio dei confini dell’Israele contemporaneo.

“Bella Hadid e le sue amiche correvano urlando a Tel Aviv se dovevano vivere a Gaza per un giorno”.

– Bill Maher

Bella Hadid cammina sulla passerella durante la sfilata di Michael Kors FW20 il 12 febbraio 2020 a New York City.  (Getty Images)

Bella Hadid cammina sulla passerella durante la sfilata di Michael Kors FW20 il 12 febbraio 2020 a New York City. (Getty Images)

READ  Quale città guida davvero la nazione nelle vaccinazioni: San Francisco o Seattle?

“Non dovrebbero le persone che hanno rifiutato mezza pagnotta e continuano l’attacco … la Carta di Hamas dice che vogliono solo distruggere Israele. La loro posizione negoziale è che morite tutti”, ha detto Maher. “La soluzione dei due Stati è stata sul tavolo diverse volte. Potrebbe esserci una capitale araba a Gerusalemme Est ora se Yasser Arafat l’avesse accettata nel 2003. Non l’ha fatto”.

“Voglio dire, hanno rifiutato questo e sono entrati in guerra più e più volte”, ha continuato, “Sai, in relazione a Gaza, è sorprendente per me che i progressisti pensano che stiano progredendo prendendo quello al suo fianco, Bella Hadid nel mondo, questi influencer. Dico nel febbraio di quest’anno, il tribunale di Hamas ha stabilito che una donna non sposata non può viaggiare a Gaza senza il permesso di un tutore. Davvero? Qui è dove i progressisti, Bella Hadid e le sue amiche stavano correndo e gridando a Tel Aviv se dovessero vivere a Gaza per un giorno “.

Fare clic qui per l’app FOX NEWS

Christophe ha cercato di difendere Hadid, dicendo che “non si rendeva conto” che il modello difendeva Hamas, ma piuttosto ha parlato a nome di “57 bambini a Gaza” che sono stati uccisi nel mezzo del conflitto. Maher ha risposto, riferendosi al canto di Hadid, “Dal fiume al mare … La Palestina è libera”, uno slogan che era stato a lungo interpretato come l’eliminazione dello Stato ebraico.

Maher ha continuato a confutare l’idea che Israele sia il cosiddetto “apartheid”, sostenendo che differisce notevolmente dall’apartheid de facto in Sud Africa, che era sotto il controllo di Gran Bretagna e Paesi Bassi, che “non avevano il diritto di rivendicare il terra.”

READ  Terza tempesta di sabbia a Pechino in cinque settimane | Cina

Gli israeliani hanno commesso degli errori, ma è un paese di “apartheid” perché sono costantemente sotto attacco! Gridò Maher. “Se non coprissero bene questo — verrebbero uccisi! Sembra qualcosa di diverso!”

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *