Bukele tira un contraccolpo su presunte tattiche di sorveglianza

presa principale

  • Questa settimana sono emerse notizie secondo cui il governo di El Salvador potrebbe monitorare i giornalisti utilizzando lo spyware Pegasus.
  • I membri della comunità crittografica stanno ora criticando questo e altri abusi da parte del governo e del suo capo, Neb Bukele.
  • Lo stesso governo salvadoregno ha negato il suo coinvolgimento, anche se molti ritengono che sia responsabile sulla base delle prove.

Condividi questo articolo

Il governo di El Salvador, guidato da sostenitori-Bitcoin Il presidente Neb Bukele potrebbe monitorare i giornalisti sulla base di rapporti recenti. La notizia ha scatenato una reazione da parte della comunità delle criptovalute.

Giornalisti visti tramite Pegasus

Durante un’indagine nel settembre 2021, l’Università di Toronto Laboratorio Cittadino È emerso che 35 giornalisti e cittadini (con 37 dispositivi mobili) sono stati infettati dallo spyware Pegasus.

Lo spyware è stato utilizzato contro diversi organi di informazione in El Salvador, tra cui gatto chiusoe la stampae rivista digitale dirompentee quotidiano mondialee diario del giorno, e, soprattutto , faro.

faro Ha affermato che i suoi dipendenti rappresentavano 22 dei dipendenti presi di mira e che era “sotto sorveglianza continua” tra giugno 2020 e novembre 2021. Ha anche affermato che erano state rilevate 226 infezioni e che due terzi dei suoi dipendenti erano stati colpiti.

Il software spia Pegasus è in grado di monitorare i messaggi di testo, le chiamate, le password e le posizioni degli utenti. In 11 casi in faro, gli obiettivi non erano meramente osservativi; L’informazione è stata rubata o estratta.

Il governo è il probabile colpevole

Si ritiene che dietro questa attività ci fosse il governo di El Salvador. faro “Tutto indica il fatto che il governo salvadoregno è responsabile”, afferma il direttore fondatore Carlos Dada.

Nel frattempo, Citizen Lab afferma che ci sono “prove circostanziali per suggerire una forte relazione tra il governo di El Salvador”.

Questo ragionamento si basa sul fatto che Pegasus è stato creato dalla società tecnologica israeliana NSO Group. Si ritiene che questo gruppo venda il prodotto solo ai governi e fino ad allora solo se autorizzato dal governo israeliano. Questi governi di solito utilizzano il sistema Pegasus per il controllo interno.

In combinazione con il fatto che El Salvador ha bandito alcune delle suddette testate giornalistiche dalle conferenze stampa e le ha minacciate di irregolarità legali, il governo del Salvador ha mostrato la sua volontà di usare tattiche dure contro quei gruppi.

READ  Il giornalista dice ai telespettatori in diretta che non è stato pagato

Da parte sua, il governo di El Salvador Rifiuto Nessun ruolo di monitoraggio, affermando che “non è in alcun modo correlato a Pegasus e non è un cliente del gruppo NSO”. Inoltre, afferma che gli stessi funzionari governativi sono stati presi di mira.

Nel frattempo, NSO ha a lungo affermato che è legittimo. Dice che vende software solo ad “agenzie di intelligence legittime e controllate” e che il suo software viene utilizzato per prevenire attività criminali e terrorismo.

Tuttavia, Pegasus è generalmente trattato come malware, non solo da organismi di controllo dei diritti come Amnesty International e Access Now, ma anche da società interessate come Apple e WhatsApp.

Le notizie attirano il contraccolpo di Bitcoin

La notizia che El Salvador potrebbe guardare i giornalisti ha sollevato preoccupazioni nella comunità delle criptovalute, poiché il paese è diventato noto per la sua adozione del bitcoin approvandolo come moneta a corso legale.

Inoltre, il presidente Bukele si è spesso presentato come un membro intelligente della comunità delle criptovalute “compra snorkeling” Oppure acquista criptovaluta a prezzi bassi. Bitcoin è stato utilizzato anche per scopi altruistici come Costruire nuove scuole è stato deriso energia vulcanica pulita Per eseguire operazioni di mining di bitcoin.

Ora, quella carità può essere sopraffatta. David Z. Morris di Coindesk Scritto Se le accuse di questa settimana sono corrette, “l’amministrazione Bukele non può più essere considerata un partner fidato” per la comunità Bitcoin.

In breve, le politiche di sorveglianza dello stato sono contrarie agli obiettivi e ai valori della comunità crittografica, che mira a fornire privacy, sicurezza e libertà dalle interferenze del governo.

La comunità di codifica fa parte del problema?

Altrove, i critici di bitcoin hanno accusato la stessa comunità di criptovalute di essere parte del problema. caso di beneficenzaIl co-conduttore del podcast’s Critics’ Corner, ha notato l’ironia del lavoro dei Bitcoiners che sostengono la trasparenza e la libertà “ma del tutto solidali”[ing] Un dittatore centroamericano semina insetti sui giornalisti che non gli piacciono.

In effetti, le forti tattiche del braccio di Bukele, come le sue tattiche occupazione armata Il Congresso ei suoi tentativi Destituiti gli alti giudiciEra ampiamente conosciuto come il paese che ha adottato la criptovaluta l’anno scorso. Vitalik Buterin è stato anche il creatore di Ethereum era critico di Bukele e dei suoi sostenitori l’anno scorso, definendo “sconsiderata” la politica di adozione del paese e criticando alcuni estremisti di Bitcoin per il loro sostegno in contanti a Bukele.

READ  Il premier australiano accenna alla fine di “Covid Zero”

Anche il comportamento online di Bukele ha sollevato le sopracciglia: l’anno scorso, ha discutibilmente descritto il suo profilo Twitter come “il dittatore più cool del mondo” e attualmente si classifica come “CEO di El Salvador” su quella piattaforma. Con le novità di questa settimana, accedi ora Evidenzia che Bukele ha consentito molestie online ai giornalisti.

Tuttavia, questi incidenti non hanno smorzato le risposte positive alla continua ricerca di Bitcoin da parte di Bukele. Resta da vedere se le accuse di questa settimana basteranno ad offuscare la sua immagine agli occhi della comunità crypto.

Il valore degli investimenti in bitcoin in questione

Questa notizia arriva pochi giorni dopo che altri si sono chiesti se l’investimento di El Salvador in Bitcoin manterrà il suo valore monetario.

Da settembre 2021 il Paese ha acquistato 1.391 BTC, un importo attualmente pari a 60,2 milioni di dollari. Bloomberg ha riferito il 12 gennaio che sono probabili acquisti da El Salvador diminuito del 14% del suo valore iniziale di 71 milioni di dollari.

Anche Moody’s dillo a Bloomberg Il bitcoin di proprietà dello stato lo aggiunge [its] portafoglio di rischio” che è un’opzione discutibile per un paese che ha dovuto affrontare problemi di liquidità nella sua economia principale.

Divulgazione: al momento della scrittura, l’autore di questo articolo possiede BTC, ETH e altre criptovalute.

Condividi questo articolo

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *