Carrie-Anne Moss no devulve una trinità in “The Matrix Resurrections”

Quasi due decenni dopo che il film di Matrix è uscito nelle sale, è il più grande film della storia a rivoluzionare il mondo della fantascienza e dell’azione cercando elementi visivi che cattureranno il pubblico di tutto il mondo. La simulazione virtuale offre costantemente argomenti di cui parlare.

Ma dal 22 dicembre siamo nelle sale e su HBO Max “The Matrix Resurrections”, questa volta il quarto capitolo dei diritti diretto da Lana Wachowski (senza la sorella Lily), che ci riporta ai protagonisti originali, Keane. Reeves e Gary-Ann Moss, due uomini del futuro nei panni di Neo e Trinity, scoprono la frustrazione che provano con un tirannico sistema di controllo delle macchine e li guidano come leader dell’opposizione.

In un’intervista con il Los Angeles Times in spagnolo, che puoi vedere qui nel video, Moss ci ha parlato, che ha anche affrontato argomenti come “Memento”, “Fido”, “Disturbia” e “Jessica Jones”. La partecipazione al progetto del monumento, la sua riunione con Reeves e Wachowski, è ciò che possiamo aspettarci dal suo personaggio e il film offre sia intrattenimento che riflessione.

Gary-Anne, quando eri una madre con tre figli, come ti sei sentito a lavorare di nuovo su questa serie a questo punto della tua vita?

Meraviglioso. Quando avevo 30 anni, ho avuto un’esperienza meravigliosa durante la trilogia [original]; È stato profondo, e dopo così tanti anni, Keenu e Lana sono stati in grado di farlo di nuovo con Vachosviki, incredibilmente. Sono così entusiasta di parlare con la gente del film. L’esperienza di farlo come gli altri tre è stata fantastica.

Durante la visione del film, al di fuori dei “flashback” che abbiamo visto inizialmente, dobbiamo aspettare un po’ prima che Trinity torni effettivamente in azione. Ma gli permette anche di migliorare ulteriormente l’interazione che ha con Neo. Com’è stata la creazione del personaggio a questo punto?

READ  Wine bar a sei ruote motrici, cinema mobili e altre delizie italiane ad Aste Bolofi

La costruzione del personaggio nasce interamente dal punto di vista di Lana Wachowski; È lei che mi ha fatto conoscere questa meravigliosa sceneggiatura. Per riportare Trinity e Neo, non avevo idea di come avrei ottenuto questo risultato, e quando l’ho letto, ho detto: “Wow, è meraviglioso”.

Dopo essersi svegliato nel viaggio di Trinity, redimendosi e dimenticando chi è e cos’è Trinity, mi riflette questa idea di potere, forza e davvero un guerriero. Per me è stato interessante esplorare quell’idea, perché quando la vediamo per la prima volta, Trinity è al suo interno; Anche se questa potrebbe non essere la triade che ricordiamo, lo è ancora, e mi è piaciuto il modo in cui Lana e l’editore hanno riportato quei frammenti dei suoi primi film.

In effetti, mi sono sentito così emozionato quando ho visto per la prima volta quell’idea, e questo è qualcosa che facciamo tutti nella nostra vita perché portiamo il nostro passato nel nostro presente. Questo è ciò che fa questo film; Si sta muovendo verso il futuro, ma si sta portando dietro questo viaggio di Matrix. Il momento in cui Trinity riacquista il suo potere è così stimolante, ed è così divertente vederlo accadere, che dimentica di guardare il guerriero esistente e si sveglia.

Una volta che ciò accade, il personaggio prende parte alle più grandi scene d’azione dell’intero film e le più grandi sorprese della storia hanno a che fare con lei. Com’è stato per te tornare al blockbuster di Hollywood dopo aver recitato in più o meno film e TV?

La gente mi dice che dovrebbe essere molto diverso, ma ad essere onesti, questa non è la sensazione che provo. Ovviamente ti offrono un ottimo trailer e il cibo è eccellente [risas]Ma, per me, l’esperienza lavorativa è molto simile, tuttavia la cosa unica di questa esperienza è che Lana è la leader di tutti.

READ  Nerodilamprasco 1813 di Odello CCI: Esplora l'essenza dello stile di vita enologico italiano attraverso il suo best seller | Notizie di Taiwan

Capisce cosa sta facendo e ha questo modo creativo di fare le cose, inoltre, è circondata da persone creative che servono la sua visione. Ho sempre ritenuto mia intenzione servire la stessa visione. Credere in un regista come questo è qualcosa che non posso mai dire sia mai successo, al cento per cento, devi servire la sua visione, devi servire il tuo personaggio, devi servire il film; Questo è quello che succede quando lavori con lei.

Era strano lavorare con lei da sola senza lavorare con Lily a questo punto?

Certo che c’è un vuoto, ma sono passati vent’anni, quindi sembra qualcosa di nuovo; Quel tipo di bellezza, da “Oh, mi manca”, a quello che è, si sviluppa in una meravigliosa. Non sono sicuro che questo risponda alla domanda.

Una vista dal nastro originale.

(Jacin Polonia / Warner Bros.)

Ho letto che lavorare di nuovo con Keanu è stato molto emozionante; Nelle note di produzione, dici che i due hanno effettivamente pianto durante le riprese di alcune delle loro scene, e ha senso che sia stato così, perché oltre a Matrix si basava su entrambe le loro vite – e qualunque cosa lei dice sotto altri aspetti -, siamo di fronte a una pretesa di amore profondo.

Mi piace molto quello che dici. Anche all’inizio, ho sempre pensato che fosse una storia d’amore e quella parte di Matrix mi ha davvero colpito. Alla fine del primo film, Trinity dichiara di sapere chi sarà il “prescelto” perché Oracle lo ama e realizza chi è. Ho sempre immaginato che ce ne fossero altri e che lei dicesse “no, questi non lo sono”. [risas]. Com’è stato farne parte di nuovo? Meraviglioso. So che uso molto quella parola; Voglio trovare un’altra parola, ma è stato così, incredibile.

READ  Matthew (L'amore è nel prato): l'amico di Alexandre dà la notizia di sua madre che è stata ricoverata in ospedale

I film di Matrix potrebbero essere stati visti in tutto il mondo. Cosa pensi che possa fornire nei momenti che viviamo?

Penso che questo sia un film molto divertente perché ti prende tutto il giorno ed è un’esperienza. È molto divertente e mi piace molto il modo in cui Lana fa queste domande complesse, ma le rende divertenti e ti fa pensare.

Mi piace esplorare cos’è il vincolo, quali sistemi ci dominano, qual è il vero significato di essere un essere umano indipendente e come possiamo mantenere le nostre menti libere quando siamo circondati dalla tecnologia così come siamo.

Mentre Keenu ne parla, devo dargli l’impressione che questo film sia quasi uno strumento per analizzare i problemi che stiamo affrontando attualmente. Non vedo l’ora di ascoltare tutti i dibattiti in cui le persone credono; Spero che ti piaccia soprattutto l’immagine, dopo di che avrai conversazioni interessanti con i tuoi amici attorno al tavolo della cucina.

You May Also Like

About the Author: Leonzio Vecoli

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *