Clara Luciani dice che sua madre ha lottato con la sua celebrità

Sabato 28 agosto Clara Luciani è stata ospite di 50 minuti all’interno su TF1. La cantante ha detto che è stato difficile per sua madre capire il successo di sua figlia.

Dopo il successo del suo album di debutto Sainte-Victoire, Clara Luciani Ordinare cuore Lo scorso giugno, la sua seconda composizione ha ricevuto un sostegno unanime. Il suo talento non è più un segreto, come dimostra il suo premio come miglior artista femminile al Victoires de la musique 2020. Tuttavia, la cantante deve giocare al gioco dei media per promuovere i suoi album. La cantautrice ha già condiviso molto la sua vita durante questi esercizi: i suoi complessi, la sua infanzia complessa, la sua vita amorosa… una cosa sacra per la cantante di tube la bomba : la famiglia. Lo dimostra apparendo molto influenzata dai racconti di suo padre, Jean-Marc Luciani, invitato a rivista inaspettata Da RTL lo scorso giugno. Questo sabato, 28 agosto, Clara Luciani è stata ospite di Nikos Aliagas al 50 minuti all’interno Ha menzionato sua madre.

Il “grande choc” Dalla madre di Clara Luciani

Clara Luciani parla raramente di sua madre nei media. Lo scapolo di 29 anni ha offerto a sua madre di fare un lavoro extra nel video musicale. rottura. Questo era tutto ciò che sapevamo di lei, fino ad oggi. Quando la conduttrice di TF1 Clara Luciani ha chiesto la reazione dei suoi genitori al suo successo, la cantante ha rivelato: “Penso che la persona più complicata da capire cosa sta succedendo sia probabilmente mia mamma. Non so, veniamo da un ambiente semplice, molto lontano dalla vita mondana, da parigino, questo È stato un enorme shock per leiIl traduttore ha spiegato che la famiglia Luciani ha accolto con favore questa nuova notorietà: “Ho genitori molto solidali, molto solidali, e lo sono ancora‘ ha confidato a Nikos.

READ  I rivenditori Reddit stanno aumentando le scorte teatrali di AMC

“Questo è il momento in cui ero quasi orgoglioso di ridere”

I fine settimana per la persona alta 1,76 metri e di 11 anni erano troppo lunghi: “Non ero per niente alla moda. ero curioso.Ero così annoiato perché non avevo nessuno da vedere, nessun amico”La giovane spiega. Per evitare la noia, l’adolescente ha trascorso il fine settimana alla ricerca di mercatini delle pulci con suo padre : “Ho comprato vestiti divertenti che mi sembravano abbastanza classici. Mio padre stava giocando e non credo che gli piacesse quello che ho comprato, ma mi ha sostenuto”, ricorda. L’ho detto a Nikos il giorno in cui ho comprato un mago (un berretto con un pezzo di tulle sul davanti, ndr): “Sono andato al liceo con lei e tutti ridevano di me, ed ero così orgoglioso. Questo è il momento in cui ero quasi orgoglioso di riderci sopraLei disse.

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *