Conference League: LASK sale con un concerto contro Novi Sad

LASK ha stabilito il vantaggio iniziale di Urus Kapic (13°) e lo ha mantenuto grazie a una buona prestazione e una doppietta di Mamoudo Karamoko (34/rigore, 53° posizione) e altri gol di Thomas Goeginger (56°), Marvin Putzmann (67°). Husein Palic (80) e Alexander Schmidt (87) hanno la meglio. Nel duello decisivo per l’ingresso nella fase a gironi, i Linzers si incontreranno il 19 agosto (la gara di ritorno) e il 26 agosto a St. Johnston. Gli scozzesi, che non avevano mai partecipato alla fase a gironi europea, hanno perso contro l’Istanbul Galatasaray dopo l’1-1 dell’andata con il punteggio di 2-4 e devono passare alla terza categoria della Coppa dei Campioni.

Dopo una vittoria di misura, ma meritata, per 1-0 all’andata, non è stato facile per il LASK in esilio al Wörthersee, almeno all’inizio. Thallmer stava già anticipando il “lavoro di base” in anticipo rispetto alla sua squadra. È salito di tre posizioni rispetto allo scorso 1-1 in WSG Tirol, alternando Yannis Letard, Goiginger e Balic nella formazione titolare al posto di Dario Maresic, Hong Hyun Seok e Schmidt.

Karamoko segna 2-1 (53)

Dopo aver pareggiato con un rigore, Karamoko ha segnato il 2-1 al minuto.

Simic tiene – e Capic punisce l’errore di Littard

La partita è iniziata con un tiro di Goiginger (il portiere è stato salvato da Nikola Simic/6) dal punto di vista del LASK non male. Tuttavia, anche gli ospiti – non proprio come previsto – hanno mostrato uno spirito offensivo e hanno fornito il primo shock: i Linzers non hanno cancellato bene la palla, dopotutto, Yannis Letard ha commesso un errore e Kabic si è ritirato insostenibile per Alexander Schlager in area di rigore .

READ  Questo fine settimana, la F1 proverà la nuova formula di qualificazione! Come sarebbe una gara sprint?

L’Alta Austria ha reagito adeguatamente dopo un breve momento di shock, portando gli ormai più difensivi serbi a un gioco dinamico e molto movimento anche senza palla sotto pressione, anche se per ora hanno dovuto rinunciare a occasioni reali. Il 16° avvio di Karamoko è stato troppo veloce per Aleksandar Bosnik: ha segnato lui stesso l’attacco con un preciso rasoterra nell’angolo sinistro.

Goiginger punti 3: 1 (56)

Goiginger ha completato una bella combinazione offensiva con un 3:1.

Bosnik fa cadere Karamoko in area di rigore

Balic (41.) e Lukas Grgic (45.) hanno avuto buone possibilità di passare in vantaggio contro Simic prima dell’intervallo, dopo l’intervallo, Simic è intervenuto con decisione contro Karamoko (49.). Poco dopo, Karamoko ha segnato due volte dopo un contropiede e un fallo difensivo, e solo tre minuti dopo Guijinger era lì con la decisione iniziale.

Adattamento Schmidt 6:1 (87)

“Joker” Schmidt fa una mezza dozzina e raggiunge il punteggio finale poco prima del fischio finale.

La squadra di LASK non si è calmata chiaramente contro i serbi di talento: il sostituto Botzman ha segnato di testa 4:1 dopo una “danza” che ha coinvolto un cross di Grgic, e Balic lo ha aumentato a 5:1 con un preciso tiro dalla distanza alla fine. In una collaborazione tra due Joker dopo aver aiutato Enrique Wilde, Schmidt è in cima al punteggio finale.

Suoni del gioco:

Domenico Thalhammer (allenatore LASK): “È positivo che il bottone si sia aperto per noi oggi nel secondo turno. Il modo in cui abbiamo creato le nostre occasioni da gol mi ricorda un po’ la nostra grande vittoria contro Donajska Strida l’anno scorso (7-0, ndr). Noi ha seguito questa partita con una forte caduta: sarebbe fantastico se fossimo in grado di farlo anche quest’anno”.

Thomas Geiginger (Capocannoniere LASK): “Non siamo stati contenti dei primi 30 minuti, ci sono alcune cose che dobbiamo migliorare. Ma abbiamo mostrato morale e penso che il secondo tempo sia stato molto buono. Ci siamo premiati e abbiamo giocato un po’ di frenesia .”

Hussein Balic (Capocannoniere LASK): “In questa stagione abbiamo bisogno di un po’ più di tempo per giocare. Poi abbiamo ottenuto 0:1 da una situazione strana. Ma sapevamo di avere più qualità e dovevamo portare più potenza in campo e che non potevamo rilassarci nel vincere. 1-0 dell’andata. Nella ripresa abbiamo dato fuoco ai fuochi d’artificio”.

UEFA Conference League, Qualificazioni, Terzo turno, Seconda tappa

READ  Round 15, League Two: St. Pauli, di nuovo secondo - anche HSV in testa

Giovedì:

LASK – Vojvodina Novi Sad 6:1 (1:1)

Klagenfurt, Wörthersee-Arena, SR Millot (FRA)

sequenza di destinazione: 0:1 Kabic (13) 1:1 Karamoko (34./metro pieno) 2:1 Karamoku (53) 3:1 Goenger (56) 4:1 Putzmann (57) 5:1 Palick (80) 6:1 Schmidt ( 86)

Vai: 1-0

Richiesta: Schlager – Littard, Weisinger, Filippovich (61. / Marisek) – Flickr (62. / Putzmann), Greg (70 / Hong), Michurl, Renner (69 / Wild) – Guiginger, Karamoko (61./A. Schmidt) , palich

Novi Sad: n. Simic – Devitak, Stefanovic, Kovacivic, Jelicic – Topek, Kabic (74. / Markic), Bosnić (60. / Maksimovic) – in Simic (74. / Bastajic), Kovic (65. / Zukic), Novievsky 59. / Vukadinovic )

Ammoniti: Wiesinger o Jelicic, Kovacevic

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *