Critérium des Cévennes: segui le tappe specifiche della gara in tempo reale

Il 62° Critérium des Cévennes è in arrivo! Dalle otto del mattino, l’equipaggio è partito uno per uno dalla piattaforma di partenza installata nel cortile del municipio di Montpellier.

PS2: Giordano sbaglia, ci prende la mano Bonato

Come previsto, venerdì la pioggia accompagnerà i concorrenti al Critérium des Cévennes. In queste precise condizioni, e mentre il rally non è solo all’inizio, è molto difficile non attenersi all’irreparabile su una strada con continui cambi di aderenza.

La prova di ciò è in questa seconda fase speciale della mattinata, lunga 16,3 km, tra il villaggio di Montdardier e l’ingresso di Vigan, Quentin Giordano Perdere tempo prezioso rimanendo intrappolati durante la frenata.

Un piccolo tocco costa più di 17 secondi e permette Yuan Bonato per guidare la marcia. Non è un sogno iniziare la corsa per proteggere Stefan Sarrazin!

Cedric Robert Buongiorno sorpresa. Grande leader del campionato francese, l’uomo ha portato la sua Alpine A110 al quinto posto della classifica generale dopo la SS2. Un’auto francese di questo calibro la adoriamo!

Dalla parte dei piloti regionali, Alexis Frontier È il più lungo all’inizio della marcia. L’autore della settima volta in SS1, lo ha fatto di nuovo in questo speciale. “Ci stiamo divertendo, ma fa caldo!” , riassume Langdusen, mentre guida una Peugeot 208 T16.

“È davvero così difficile, ci sono trappole ovunque!” , riassume Jean-François Suchi, che è abituato alle strade colossali della Corsica.

PE1: Giordano apre il suo brand

I piloti hanno iniziato a discutere con la speciale prova veloce e sensibile di Alzon, lunga 15,9 km. Sul bagnato Quentin Giordano (Volkswagen Polo GTI) ha stabilito il tempo record con una media di oltre 115 km/h, facendo scendere il suo diretto concorrente, Yoann Bonato (Citroën C3), a soli 8/10 di secondo.

Eric Moveri (Skoda Fabia) ha ottenuto il terzo tempo, seguito da Ludovic Gall (Volswagen Polo GTI), pilota Sarrazin come Giordano, Patrick Roilard (Skoda Fabia) e William Wagner (Citroen C3).

I piloti seguiranno immediatamente il test più lungo e tortuoso a Montdardier-Le Vigan.

Dalle 8 del mattino, partenza da Montpellier

A causa degli immancabili pacchetti last minute, compreso quello di Romain, al rally “moderno” del Campionato di Francia prenderanno parte esattamente 149 equipaggi, mentre 31 gli equipaggi partiti per il rally storico.

Le prime vetture dovrebbero apparire all’inizio del primo evento cronometrato tra Alzon e Blandas, West Vigan, dalle 11:13.

READ  Spettacolo di pallavolo a Belgrado! La Serbia ha riferito sulla finale del Campionato Europeo

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *