D’altra parte, la Colombia è riuscita a includere Argentina / Qualificazioni ai Mondiali FIFA 2022 / D8 / Colombia-Argentina (2-2) / SOFOOT.com

Colombia 2-2 Argentina

Obiettivo: Muriel (51 .)e Seb) e Borja (90e+4) Tricolore // Romero (3e) e Paredes (8e) per il biceleste

Al termine di una partita molto intensa e sporadica (45 falli, 9 cartellini gialli), la Colombia ha strappato il pareggio (2-2) contro l’Argentina, davanti ai 10.000 tifosi colombiani presenti allo stadio Metropolitano di Barranquilla.

Inizia l’incontro tra gli ex organizzatori della Copa America 2021, con pedine registrate in meno di dieci minuti dagli argentini. Primo su un calcio di casco di Christian Romero – la sua prima scelta obiettivo (0-1, 3e) – Poi grazie a un certo numero di Paredes, che sconcerta la disattenta difesa colombiana per ottenere il break (0-2, 8e).

Nel Golfo, tricolore Aspetta più di 30 minuti per farsi notare espellendo il povero Emiliano Martinez, sparato in aria da Yerry Mina (34).e). Il risultato: camminare su una barella e otto minuti in più. Il fatto della partita, insieme all’ingresso in gioco di Muriel, che migliorerà coltivatori di caffè. L’attaccante dell’Atalanta ha rianimato la sua squadra anche a inizio ripresa con un calcio di rigore (1-2, 51.)e), mentre David Ospina organizza e organizza raduni cruciali nel tentativo di mantenere a galla la nave colombiana. Le sospensioni sono state premiate quando i suoi compagni di squadra sono finalmente usciti dal tie point grazie a un arrabbiato colpo di testa di Miguel Borja alla fine dei tempi supplementari. (2-2, 90e+4).

La tredicesima partita consecutiva di imbattibilità nonostante tutto per l’Argentina, che resta al secondo posto in questa qualificazione, mentre la Colombia resta provvisoriamente tra le prime cinque prima di dirigersi verso la Copa América che inizia – solitamente – domenica.

READ  Ultimo scalatore della Premier League risolto: Brentford regna sul giocatore della nazionale Under 21 Yanelt nelle qualificazioni

Colombia (4-3-3): Ospina – Medina (Moreno, 75e), Mina, Sanchez, Ticello – Lerma (Morell, 30e), Cuellar (Barrios, 46e), Uribe – Piazza, Zapata (Porga, 46e), Diaz (Cardona, 46e). marmellata: Rinaldo Rueda.

Argentina (4-3-3): Martínez (Marchesin, 40e) – Montell, Romero (pizzella, 64e), Otamendi, Acuña – De Paul, Paredes, Lo Celso (Palacios, 54)e) – Messi, Martinez, Gonzalez (Fuyth, 65 .)e). marmellata: Lionel Scaloni.
FG

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *