Drone al decollo Ingenuity pronto per il primo volo su un altro pianeta

Si tratta di una scatola dal peso inferiore a due chilogrammi, montata su quattro gambe metalliche e dotata di lame larghe più di un metro e può ruotare molto velocemente, molto più velocemente della Terra, per compensare la mancanza di atmosfera su Marte e quindi sollevarla. Ingenuity (soprannominato “Ginny”) è stato calato sotto le ruote di un carro persistente che è atterrato su Marte il 18 febbraio, la scorsa settimana in un’area aperta di suolo marziano.

Ricaricando le batterie grazie ai pannelli solari, dovrebbe costituire un precedente storico: decollare, salire verticalmente fino a tre metri di altezza, fermarsi qualche secondo e riposare al sicuro, per quello che sarebbe il primo veicolo robotico su un altro pianeta. La NASA spiega su Twitter che il decollo, previsto per domenica 11 aprile, non sarà finalmente tentato fino a mercoledì 14 aprile.

Questo furto è tutt’altro che chiaro. “È completamente automatico“, Spiega Philippe Dronot, intermediario scientifico alla Cité de l’Espace di Tolosa, che contiene una replica della macchina.”La distanza tra la Terra e Marte è superiore a dieci minuti luce, quindi ci vogliono almeno dieci minuti affinché un comando compia il viaggio e ritorno.“.

“È impossibile volare di vista e sapere cosa succede quando succede. Devi pianificare tutto in anticipo, fare tutto alla cieca e poi ricevere informazioni su ciò che sta accadendo”.

Philippe Droneau, mediatore scientifico presso la Cité de l’Espace di Tolosa

A franceinfo

In questo caso specifico, ci vogliono circa ‘Tre giorni per recuperare tutti i dati, comprese foto, dati di volo, ecc.“La NASA si incontrerà lunedì per una trasmissione in diretta delle squadre della NASA per analizzare i primi dati”, afferma Philip Dronot.

READ  Mario Kart potrebbe insegnarci come risolvere il problema della povertà - BGR

Se questo viaggio va bene, si possono fare altri cinque viaggi, sempre più lunghi. Per garantire il successo di queste missioni e per attirare le grazie di Marte, i progettisti di Ginny hanno installato un piccolo pezzo di tessuto sull’aereo dei fratelli Wright, il primo veicolo a fare un viaggio di successo sulla Terra. Nel 1903.

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *