È morto Michael K. Williams, che interpretava Omar in The Wire.

Pubblicato in:

New York (AFP)

La sua incarnazione di Omar, un personaggio speciale e centrale nella serie “The Wire”, lo ha reso famoso: l’attore americano Michael K. all’età di 54 anni.

“È con grande tristezza che la sua famiglia annuncia la scomparsa dell’attore Michael Kenneth Williams (…). Ti chiedono di rispettare la loro privacy mentre piangono questa perdita insormontabile”, ha detto la famiglia dell’attore in una lettera. È stato mandato dal suo agente.

“È morto in un appartamento (…) a Brooklyn”, ha detto all’AFP, senza fornire dettagli, il primo tenente John Grimble della polizia di New York, mentre diversi media avanzano l’ipotesi di un’overdose, citando fonti della polizia.

Durante la sua carriera, Michael K. Williams, nato a Brooklyn e cresciuto in una famiglia afroamericana, è stato nominato più volte agli Emmy Awards, per le sue apparizioni in “Bessie” (2015), “The Night Of” (2016 ) o “Quando ci vedono” (2019). Il suo ruolo in “Lovecraft Country” gli è valso un’altra nomination per la successiva Awards Night.

Andre Royo (a sinistra) e Michael K. Williams, attori di “The Wire”, a New York, 5 marzo 2008 Andrew H. Walker Getty Images Nord America/Getty Images/AFP/Archivi

Ma interpretando Omar, uno dei personaggi più atipici e di maggior successo in “The Wire”, l’attore con una lunga cicatrice sul viso è diventato ampiamente conosciuto e apprezzato. Fino all’annuncio della sua morte, l’omaggio è stato ritardato non solo nel mezzo della serie e del cinema, ma anche dopo.

Il grande scrittore americano Stephen King ha twittato: “È orribile, triste e incredibile che abbiamo perso il meraviglioso e talentuoso Michael K. Williams all’età di 54 anni”.

READ  Carlos Trejo conferma che Belinda ha accettato di recitare nel nuovo 'Cañitas' | video

– ‘Piccolo Omar’ –

Per molti, la serie “The Wire” di David Simon, uno straordinario tuffo nella vita quotidiana dei bassifondi di Baltimora, è una delle serie di maggior successo della storia.

Trasmessa per cinque stagioni su HBO negli anni 2000, la serie segue le rivalità tra piccoli gruppi di spacciatori ai piedi di edifici a volte fatiscenti e il lavoro degli investigatori della polizia, ma stagione dopo stagione ci pensa David Simon. Dettagli nella politica locale, nei media, nell’istruzione o negli affari dei sindacati portuali.

In questo dipinto spesso oscuro, Omar Little, uno dei criminali più violenti e temuti, cammina per le strade di Baltimora, avvolto in un ampio soprabito, pistola in mano. Fotografato da Michael K. Williams per questo criminale gay solitario, con il suo codice morale e i suoi principi, ha ricevuto il plauso della critica, così come Idris Elba, che interpreta il collega contrabbandiere Stringer Bell.

In un’intervista con American Radio NPR, nel 2016, ha raccontato come nella sua vita reale ha sofferto di tossicodipendenza mentre suonava “The Wire”.

Gli attori Michael K. Williams (a sinistra) e Dominic West a New York il 5 marzo 2008
Gli attori Michael K. Williams (a sinistra) e Dominic West a New York il 5 marzo 2008 Andrew H. Walker GETTY IMAGES NORD AMERICA / AFP / Archivi

Interpretato anche da Michael K. Williams interpreta Chalkey White, un contrabbandiere durante il Proibizionismo, nel Boardwalk Empire, o il ruolo di un potente prigioniero nella famosa prigione di New York a Rikers Island, nel film Night.

Nel cinema, ha avuto un ruolo notevole in Twelve Years as a Slave di Steve McQueen o Gone Baby Gone di Ben Affleck. Presto l’attore interpretò Doc Broadus, il primo allenatore e mentore di George Foreman in una biografia sul grande pugile americano.

READ  "È meglio che rido perché non piango", Talia si gode con umorismo l'allagamento della sua casa dopo un forte temporale.

You May Also Like

About the Author: Luigia Di Traglia

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *