“È un piacere rivedere il pubblico”, la gioia del capo del Gathering dei Brave Booksellers

La fiera del libro coraggioso inizia venerdì a Curies. Tre giorni di incontri intorno al programma. Esaminerà più di 300 autori. Sono attese decine di migliaia di persone. L’industria del libro non vedeva l’ora che arrivasse questo giorno. Troveremo colleghi che non vediamo da un anno., esulta Nicholas Pouret, presidente della Brive Booksellers’ Association.

Un settore che ha resistito alla crisi: “Il libro funziona bene nonostante tutto, Nota Nicholas Poret. È stato interessante vedere che il primo parto non ha danneggiato la mente e il desiderio di leggere. C’è stata davvero una grande reazione da parte dei lettori dopo il parto”.

Due sedi espositive

La fiera del libro ha occupato lo spazio. Quest’anno, rispettando il più possibile le regole del distanziamento sociale, l’evento ospiterà due sedi: l’Auditorium Georges Brassens e lo spazio Trois-Province. Più spazio non contiene tutto “Messa a fuoco nello stesso posto” Nicholas Poret ha confermato.

Quest’anno sarà di nuovo una programmazione di alta qualità Cosa abbiamo? Abbiamo due premi Goncourt, quest’anno e l’anno scorso. Abbiamo un premio Medici con Christine Angot, in onore di Georges Brassens, Molière, Jean de La Fontaine, Denis Telinac. Ovviamente, gli scrittori della Brave School chi ci sarà anche lì, ci saranno anche parecchie persone nel programma”.

La mostra promette successo a Nicholas Poret: “Ci sono persone che anche gli autori non sono potuti andare al salone l’anno scorso, in fiera, a casa o altrove. C’era una vera voglia di tornare al brev e anche di tirar fuori tutto. Insomma. Il la fiera del libro è ormai un grande evento di fine anno, gli autori sono comunque felici di poter tornare da qualsiasi categoria di libro”.

READ  "Impossibile capire il Messico senza i suoi film": Ipigminio Ibarra piange la morte di Felipe Casals

You May Also Like

About the Author: Luigia Di Traglia

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *