Emergenza della stazione spaziale azionata dal lancio di un razzo russo

Domenica, la stessa navicella che ha subito l’incidente del razzo dovrebbe restituire una troupe cinematografica russa che è stata trasportata alla stazione su un’altra navicella spaziale Soyuz il 5 ottobre. , ha osservato che l’incidente del lancio del missile ha ritardato le riprese di un film pianificato nella cupola della stazione, una stanza con sei finestre rivolte verso il suolo. La signora Cheshire ha affermato che lo smantellamento dell’MS-18 con l’equipaggio all’interno avverrà alle 21:14 di sabato, come previsto.

A luglio, la Russia ha attraccato la sua unità Nauka alla base orbitale, aggiungendo una nuova sala per esperimenti scientifici sulla parte russa della stazione. Ore dopo, le difese di Nauka All’improvviso sono iniziate le riprese, la stazione fa un giro e mezzo – circa 540 gradi – prima di fermarsi a testa in giù.

Tremori imprevisti alla stazione spaziale, che ha le dimensioni di un campo da calcio, hanno messo sotto pressione la giungla di hardware all’esterno. Dopo l’incidente di Nuka, Zebulon Scoville, direttore di volo della NASA che ha gestito la risposta alle emergenze dell’agenzia quel giorno, Ha detto su Twitter che non è mai stato “molto felice di vedere tutti i pannelli solari + i radiatori ancora collegati”.

La NASA e la Russia hanno mantenuto una relazione a lungo termine presso la stazione spaziale negli ultimi due decenni. Ma negli ultimi anni, elementi della stazione hanno mostrato segni della sua età, comprese alcune perdite d’aria dal lato russo.

La NASA vuole continuare la partnership con la Russia e mantenere operativa la stazione fino al 2030, cedendo gradualmente gli elementi americani del laboratorio a società private americane. Ma il capo spaziale russo, Dmitry Rogozin, ha indicato che Mosca potrebbe ritirarsi dalla partnership orbitale nel 2025, uno degli ultimi segnali che le relazioni tra le due potenze spaziali stanno iniziando a erodere.

READ  Il legislatore afferma che il Regno Unito dovrebbe preoccuparsi della raccolta di dati sui geni cinesi

La Russia è cresciuta Il suo rapporto con il programma spaziale cinese. I due paesi hanno firmato un accordo a marzo per lavorare su basi lunari, che rivaleggiano con i piani per il programma di esplorazione lunare Artemis della NASA.

La Cina ha lanciato i primi elementi di La sua nuova stazione spaziale Quest’anno inviato Il suo secondo equipaggio di tre astronauti è lì venerdì In missione di sei mesi.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *