Favo d’oro nello spazio. Questa è una parte essenziale del telescopio Webb

La NASA ha annunciato il rivoluzionario risultato del James Webb Space Telescope. L’elemento principale della struttura, il magnifico specchio principale con un’altezza di 6,5 metri, è stato smantellato con successo. Così il telescopio prese la sua forma definitiva.

Uno specchio dorato – o, più precisamente, berillio, ricoperto da un sottile strato d’oro – ricorda un nido d’ape. Questo è il componente più importante dell’intera struttura. Ha fino a 6,5 metri (Il suo diametro è 2,5 volte più grande di quello del telescopio Hubble.) Lo smontaggio richiede un lavoro molto accurato. Gli elementi di questa struttura, costituita da 18 specchi esagonali con diametro superiore al metro, devono adattarsi con una risoluzione di 10 nm, cioè Un millesimo dello spessore di un capello umano.

L’intero nuovo telescopio volò come un origami. All’inizio di gennaio, la NASA ha celebrato il dispiegamento di successo di un paracadute a cinque livelli delle dimensioni di un campo da tennis.

Il telescopio Webb ha terminato l’apertura delle alette parasole. “Giornata della storia”

Ci è voluta quasi una settimana ed è stata completata il giorno prima della data prevista. Il design protegge il telescopio dalla luce solare e fornisce la temperatura necessaria per il corretto funzionamento degli strumenti scientifici.

READ  Motorola Edge 20 e 20 Pro - La prevendita inizia con un simpatico gadget

Dopo 14 giorni di lancio dalla base francese e dall’Agenzia spaziale europea nella Guyana francese, il dispositivo si trova a più di 1,07 milioni di km dalla Terra e ne ha più di 370.000 per raggiungere il punto di destinazione L2. km, che richiede altre due settimane. La sua velocità attuale è inferiore a 0,4 km/s.

Secondo un annuncio della NASA, le prime immagini dal telescopio saranno disponibili entro tre settimane, ma la prima immagine completa di una singola stella dovrà attendere fino a marzo. Ci vorrà fino a maggio per calibrare gli strumenti dell’osservatorio a uno stato di piena disponibilità.

Il telescopio Webb è il frutto di quasi tre decenni di lavoro di scienziati.

Gli astronomi sperano che ciò consentirà loro di studiare le atmosfere dei pianeti al di fuori del sistema solare alla ricerca di segni di vita e scoprire le prime stelle e galassie che si sono formate circa duecento milioni di anni dopo il Big Bang.

Nel nuovo anno con la navigazione a razzo dalla Polonia

You May Also Like

About the Author: Dario Calabresi

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *