Felix Groschartner perde il comando della Vuelta – Sport-Mix

Felix Groschartner ha perso un grande evento nella settima tappa della Vuelta a Espana.

L’Alta Austria fa parte del gruppo di fuga nella sezione da Bandia a Balcon de Alicante sulla strada per la Maglia Rossa. Alla fine, pochi secondi non sono sufficienti per prendere generalmente il comando.

Großschartner fa parte di una rosa di 29 giocatori che determinano cosa succede sul palco. Il gruppo che circonda Primoz Roglic, che ieri ha preso la maglia rossa, si è lasciato guidare dagli outlier.

In caso di attacchi alla penultima salita, Jan Polanc (SLO) non riusciva più a tenere il passo del gruppo di testa. Lo sloveno del Team Emirates è stato il miglior pilota assoluto. Una battuta d’arresto apre le porte a Großschartner – che coglie l’occasione con una pala!

Il 27enne ha percorso attivamente la breve ma ripida salita finale e ha raggiunto il traguardo al settimo posto, con 1:32 minuti di vantaggio sul vincitore della giornata, Michael Storer.

I candidati spingono di nuovo il ritmo nella salita finale. Il campione in carica Primoz Roglic riduce il suo ritardo da cinque minuti a 3:33, salvando così il vantaggio generale. Groschartner ha mancato la maglia del leader per 8 secondi ed è ora il secondo più forte in assoluto.

Il Comando Generale avrebbe potuto essere uno degli eventi professionali più importanti

Nel suo settimo round di tre settimane e una terza Vuelta ale, Marchstrenker, che è arrivato secondo sul palco lo scorso anno, ha perso un raro senso di realizzazione.

Il suo compagno di squadra della Bora Lucas Postelberger ha vinto la maglia rosa del Giro d’Italia nel 2017.

READ  A Indian Wells: a Zverev non bastano due partite per vincere

Großschartner guida la squadra tedesca Bora dal 2018 e quest’anno ha già vinto una tappa dell’Alpine Tour ed è stato il vincitore assoluto del Tour of Turkey, che fa parte del WorldTour, nel 2019.

Per il veterano spagnolo Alejandro Valverde, la Vuelta finisce dolorosamente dopo una caduta >>>

7 – Etape (Gandia – Balcón de Alicante / 157 km):

1. Michael Storer (Australia) DSM 4:10:13 h
2. Carlos Verona (Spagna) Movistar +0: 21 min.
3. Paul Siwako (Russia) INEOS +0: 59
4. Seb Cos (USA) Jumbo +1: 16
5. Jack Haig (Australia) Bahrain +1: 24
6. Romain Bardet (Francia) DSM +1: 32
7. Felix Groschartner (Australia) Bora +1: 32

16. Primoz Roglic (SLO) Jumbo +3: 33

96. Patrick Jumper-Bura +26: 29 min.
102. Tobias Bayer (AUT) Alpecin, stesso tempo

Valutazione generale:

1. Primoz Roglic (SLO) Jumbo 25:18:35 Std.
2. Felix Groschartner (Australia) Bora +0: 08 minuti.
3. Enric Mas (ESP) Movistar +0: 25
4. Miguel Angel Lopez (Colorado) Movistar +0: 36
5. Jan Polanc (SLO) Emirati Arabi Uniti +0: 38
6. Egan Bernal (Colonnello) Ineos 0:41

53. Bayer +25: 34
147. Gamber +53: 04


Testo: © LAOLA1.at


verso l’alto » Commenti..

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *