Fornitore di auto: Scheffler chiude la fabbrica nel Brandeburgo

fornitore di auto
Schaeffler chiude una fabbrica nel Brandeburgo

Il fornitore di auto Schaeffler chiude la sua fabbrica a Luckenwalde, nel Brandeburgo. Foto: Paul Zinkin/D

© dpa-infocom GmbH

Il fornitore di automobili della Franconia Schaeffler chiuderà il suo stabilimento di Brandeburgo. L’obiettivo è offrire lavoro al maggior numero possibile di circa 330 dipendenti in altre località.

Il fornitore di automobili della Franconia Schaeffler chiude la sua fabbrica a Luckenwalde, nel Brandeburgo.

In 15 mesi di trattative con un potenziale investitore e rappresentanti della forza lavoro, non è stato trovato alcun modo fattibile per continuare il sito, ha affermato venerdì l’amministratore delegato di Schaeffler Klaus Rosenfeld. Finora, Luckenwalde ha prodotto componenti per veicoli a combustione solo per l’industria automobilistica. Schaeffler sta focalizzando sempre più la sua divisione automobilistica sui motori elettrici. Secondo l’azienda, nello stabilimento di Luckenwalde lavorano circa 330 persone.

Lavora in altre località

Per il sito di Luckenwalde, ora devono iniziare i colloqui sulla composizione degli interessi. “Lo faremo con integrità”, ha detto Rosenfeld dell’agenzia di stampa tedesca DPA. “Offriremo al maggior numero possibile di dipendenti un posto di lavoro in altre sedi all’interno del gruppo”, ha affermato.

La reazione del Consiglio del lavoro di Luckenwalde è stata incomprensibile alla decisione di chiudere. La fabbrica è redditizia. “Ci chiediamo ancora perché, dopo tre decenni, ci si dovrebbe allontanare da un’azienda redditizia, economica e innovativa”, ha affermato il presidente del Business Council Frank Hildebrandt.

“Il Consiglio di amministrazione di Schaeffler è del parere che i prodotti a Luckenwalde per il motore a combustione saranno gradualmente eliminati a lungo termine”, ha affermato il vicepresidente del Consiglio dei lavori pubblici, Ulrich Schoepplein. Con questo Schaeffler si ritira di più dai nuovi Länder dopo anni di profitti garantiti: nel 2019 lo stabilimento di Kaltenordheim (Turingia) è stato venduto e da allora è stato chiuso, ora chiuderà anche Luckenwalde. “Stiamo osservando con preoccupazione che i nuovi prodotti nel processo di trasformazione si trovano principalmente nell’Europa orientale”, ha affermato.

Reazione del ministro dell’Economia del Land Brandeburgo

Il ministro dell’Economia del Brandeburgo Jörg Steinbach è rimasto deluso e si è profondamente rammaricato per la chiusura. “In particolare, non sembra essere riuscito a generare sufficiente fiducia in un potenziale investitore nella forza lavoro”, ha affermato a Potsdam. “Ci aspettiamo che i rappresentanti dell’azienda e i dipendenti conducano conversazioni future sulla conciliazione degli interessi e del piano sociale in modo equo”, ha aggiunto. La necessità di lavoratori qualificati fa sperare che la maggior parte dei dipendenti trovi un buon lavoro nel mercato del lavoro.

Per Schaeffler, la decisione di chiudere il sito di Luckenwalde è il risultato di un programma di consolidamento che ha previsto la chiusura, la vendita o il trasferimento totale o parziale della produzione in dodici siti in Germania. In totale dovrebbero essere tagliati 4.400 posti di lavoro.

Nel frattempo, ha affermato Rosenfeld, la capacità è stata costruita altrove, ad esempio nella produzione di componenti per auto elettriche a Boll (Baden-Württemberg) o nella costruzione di un centro tecnologico presso la sede centrale di Herzogenaurach.

dpa

READ  'Anne Rice Interview with the Vampire' avrà la sua serie: i dettagli qui

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *