Francis Lalane protesta contro il pass sanitario e poi presenta qualcuno per visitare Pui-en-Vele

Fai quello che dico, ma non quello che faccio. Il cantante Francis Lalane è andato a B-N-Vale (Hot-Lower), l’epitome del movimento anti-vaccino e il basso della salute. Il giorno dopo si offrì di visitare i monumenti della città.

Ha presentato questo documento per una visita alla chiesa di St. Paulian, dove è stato intrattenuto da Sebastian Perot, un amico contadino particolarmente attivo nel movimento delle vesti gialle, riferisce Montagna. Ha quindi utilizzato il suo pass rilasciato tramite il suo smartphone per avvicinarsi alla roccia di Saint-Michael d’Ugilhe, alla statua di San Giuseppe, a Notre-Dame du Puy o alla cattedrale di Alderian.

Secondo i nostri colleghi, molti degli spettatori che hanno potuto incontrare il cantante sono rimasti sorpresi nel vedere la sua presenza, contrariamente all’impegno che stava dimostrando ufficialmente.

Quando gli è stato chiesto da La Monten, il suo amico Sebastien Perot ha confermato con Francis Lallon di aver “fatto un test PCR in farmacia sabato sera per fare questo viaggio”. Ha notato che “non era contro il pass sanitario, (ma) non contro l’obbligo di vaccinare”.

È stato messo in discussione anche il rifiuto del cantante di indossare la maschera, che gli ha causato problemi con la SNCF, che ha descritto come “asma”.

READ  Reggie Legend Lee "Scratch" Perry è morto all'età di 85 anni

You May Also Like

About the Author: Leonzio Vecoli

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *