Funzionari italiani affermano che la variante COVID-19 esiste tra gli scolari e stimola una crescita “forte”

La variazione del virus corona riscontrata nel Regno Unito esiste tra gli scolari colpiti in Italia e sta contribuendo a innescare una “forte” crescita della curva delle infezioni da COVID-19 nel paese, ha detto il ministro della Salute martedì.

Roberto Speranza ha detto ai giornalisti che la varianza associata a tassi di cambio più elevati mostra che è più diffusa tra la popolazione “più giovane”.

Nelle ultime settimane sono in aumento nuovi casi tra i giovani in Italia tra gli anziani, un’inversione di come il COVID-19 ha colpito i residenti nei primi mesi dell’epidemia.

L’Italia, con 60 milioni di persone, primo caso di epidemia di COVID-19 in Occidente nel febbraio 2020, ha registrato quasi 3 milioni di casi confermati.

Speranza ha annunciato le severe disposizioni contenute nel primo decreto antinfettivo del nuovo premier italiano Mario Tragi, mirate proprio a cercare di gestire questa curva contagiosa, soprattutto tra i bambini in età scolare.

“Ci sono una forte indicazione di una curva di contagio e di variazioni orribili, specialmente quelle riscontrate nel Regno Unito, ha detto il ministro.

Silvio Brucefero, capo dell’agenzia governativa per l’alta salute, ha affermato che il 54% dei casi confermati di COVID – 19 in Italia ha coinvolto tale variazione, secondo un’analisi del caso del 18 febbraio. Ma Brucefero ha detto: “Se misurata oggi, la percentuale sarà sicuramente più alta”.

Un’altra variante trovata in Brasile è ora coinvolta nel 4,3% dei recenti casi di COVID-19 in Italia, specialmente nell’Italia centrale, inclusa parte della regione di Roma, ha detto Brusappero.

Negli ultimi giorni, le autorità hanno adottato misure per chiudere molte città e paesi in aree in cui i tassi di cambio sono in rapido aumento. Il sindaco di Bologna, che conta 400.000 residenti, ha annunciato che da giovedì fino al 21 marzo la città sarà soggetta a rigide regole di blocco della “zona rossa”, il che significa che tutti i ristoranti e le caffetterie saranno chiusi per la ristorazione, negozi essenziali.

READ  Quaresima, una delle preferite dagli italiani | Taste, display da pranzo di Santa Fe

Un altro luogo importante è Como, una città lacustre vicino alla Svizzera. Molti dei cittadini comaschi viaggiano oltre confine.

La variante trovata in Sud Africa è responsabile dello 0,4% delle infezioni da COVID-19 in Italia e si trova principalmente solo nella regione alpina italiana vicino al confine con l’Austria, ha detto Brusafero.

Il decreto di Tracy è entrato in vigore sabato ed è durato fino al 6 aprile, dopo Pasqua, inasprendo le misure per la gestione delle scuole. Ordina la chiusura di tutte le scuole delle regioni “zona rossa”, comprese le scuole materne ed elementari. Verranno fatte alcune eccezioni per gli studenti con bisogni speciali.

Ma questo ordine allenta le restrizioni al mondo culturale. Dal 27 marzo cinema e teatri potranno riaprire in zone di “zona gialla” a bassa incidenza e velocità di trasmissione del virus, ma queste sedi dovranno limitare la capienza al 25%. I musei delle Zone Gialle sono già aperti al pubblico nei giorni feriali e possono aprire nei fine settimana dal 27 marzo.

Palestre e piscine sono coperte. Il resto è un coprifuoco nazionale dalle 22:00 alle 5:00 e il divieto di viaggiare tra le regioni d’Italia.

L’Italia ha un numero di vittime noto di oltre 98.000, il secondo più alto in Europa dopo la Gran Bretagna.

You May Also Like

About the Author: Leonzio Vecoli

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *