Galilea Montejo dà il via ai festeggiamenti per il suo 48° compleanno bevendo acqua giamaicana e imparando di più

Il prossimo sabato 5 giugno Galilea Montego Conformità 48 a della vita, ma i festeggiamenti erano già iniziati e lei era l’ospite Il programma di oggi Che hanno condiviso nei loro social network come sono davvero iniziati i festeggiamenti.

Sopra pigiami, occhiali, un ghirlanda, in una mano brocca e uno una bottiglia di vino E prendendo i suoi migliori passi di danza, così Costoso Celebrato da solo sta per avverarsi 48 anni.

Tuttavia, a parte lo strano modo di fare festa dell’autista, ciò che ha attirato la nostra attenzione è stato il fatto che ha mostrato un po’ del suo stomaco come la parte superiore del suo corpo. vestito da notte L’ha aperto, rivelando parte della sua anatomia, e basta Costoso Questo dimostra che è al suo meglio.

Lo festeggiano oggi

Dall’inizio dello spettacolo mattutino, i festeggiamenti di oggi per Costoso Non si sono fermati perché oltre a congratularsi con lei, i suoi compagni di classe e produzione hanno preso suo figlio Matteo In modo che insieme possano partecipare a una dinamica.

Questa competizione è composta da entrambi Costoso Come Matteo Devono toccare un pulsante e il primo a farlo deve rivelare un segreto al suo avversario, così scopriamo che il modo nascosto dell’autista di sgridare suo figlio è con questa frase Presto vedremo.

Dall’altro lato Costoso Ha anche ammesso che la vergogna più grande che il piccolo Mathieu ha fatto di lei è stata quando suo figlio ha urlato in una riunione in mezzo a tutti s mamma se sei crudo; Un’altra situazione traumatica che ha vissuto è stata quando suo figlio ha detto ai conoscenti che sua madre non indossava una cintura.

READ  Il suo eroe si chiamava Bob Moran: Henry Furness non c'è più

bmz

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *