Gli ambientalisti dicono che i laghi argentini stanno diventando rosa, ma le prospettive non sono così rosee

BUENOS AIRES (Reuters) – Due laghi in una remota regione costiera della Patagonia argentina si sono tinti di un rosa fluorescente, a causa di fenomeni finora inspiegabili che gli ambientalisti locali temono possano essere dannosi e causati dall’inquinamento industriale.

Situati vicino a un parco industriale alla periferia della città argentina di Trelew, i laghi si estendono su una pianura sterrata simile al deserto e sono in gran parte non sviluppati. I funzionari del comune di Trileu hanno recentemente rivelato un camion che scaricava rifiuti nello spartiacque, secondo un post della città sui social media.

Le autorità hanno espresso opinioni contrastanti ai media locali, tuttavia, sul fatto che l’improvviso cambiamento nel colore dei laghi sia stato dannoso. Gli ambientalisti erano più preoccupati.

Una veduta aerea del lago di Corfù, che è diventato rosa a causa dei rifiuti chimici, a Trelew, Chubut, in Argentina, il 29 luglio 2021. La foto è stata scattata il 29 luglio 2021 con un drone. Daniel Feldman/Dispensa via Reuters

L’attivista locale Pablo Lada, membro della Rete ambientale nazionale argentina (RENAS), ha dichiarato a Reuters in un’intervista che il colore rosa potrebbe essere il risultato di una tintura comunemente usata per dare ai gamberetti allevati vicino al loro solito colore rosa.

“Penso che il lago rosa abbia esposto … la mancanza di trattamento di questi rifiuti, che è diventato un grosso problema”, ha detto Lada.

I funzionari ambientali locali e regionali stanno indagando sulla causa e sui potenziali danni ai laghi, ma non sono ancora giunti a nessuna conclusione.

(Segnalazione di Reuters TV, scritta da Dave Sherwood e Ileana Razusky)

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  Le inondazioni in Germania uccidono 42 persone mentre decine sono ancora i dispersi

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *