Gli argentini affollano le strade della città per chiedere più lavoro e cibo

BUENOS AIRES (Reuters) – Decine di migliaia di argentini sono scesi in piazza sabato a Buenos Aires per protestare contro la povertà e la mancanza di lavoro nel mezzo di una prolungata crisi economica che è peggiorata con la diffusione della pandemia di coronavirus.

Organizzazioni che lavorano con gruppi di sinistra e disoccupati hanno guidato la protesta, iniziata in una chiesa a ovest della capitale argentina dove migliaia di pellegrini si recano ogni anno a pregare presso il santuario di San Caetano, patrono del lavoro, la cui festa cade il sabato . . È finito in Plaza de Mayo, l’enorme piazza di fronte al Palazzo del Governo dove normalmente si svolgono le proteste.

“Sono venuto a nome di persone che non hanno un lavoro… mio fratello, i miei vicini e molte persone che vedi davvero in difficoltà ovunque”, ha detto a Reuters Nestor Ploys, un assistente educativo di 41 anni.

Proteste sono scoppiate anche in altre parti del paese, tra cui la seconda città di Córdoba in Argentina e la città occidentale di Mendoza.

Il legislatore Juan Carlos Alderet, leader del partito di sinistra Corriente Clasista y Combativa, ha affermato che i bisogni delle persone in alcuni quartieri sono “enormi”.

“Le mense dei poveri vedono arrivare intere famiglie per mangiare e molti bambini devono prendersi cura degli operatori sanitari perché sono malnutriti”, ha detto.

Un totale di 19 milioni di persone, il 42% della popolazione argentina, sono state classificate al di sotto della soglia di povertà nella seconda metà del 2020 e la disoccupazione è attualmente del 10,2%.

Il presidente argentino Alberto Fernandez ha dichiarato venerdì di vedere giorni migliori e la prima ripresa dell’economia in tre anni quest’anno con una crescita del 7%.

READ  La nave cargo del Canale di Suez, Evergiven, è stata espulsa in seguito a una richiesta di 916 milioni di dollari

Fernandez ha promesso che “l’Argentina cresce, recupera posti di lavoro e ripristina il reddito”.

In vista delle elezioni legislative di novembre, venerdì il governo ha anche annunciato l’allentamento delle restrizioni sul coronavirus nella speranza di accelerare la ripresa economica.

Segnalazioni aggiuntive di Nicholas Misculin, scritto da Aislin Laing; Montaggio di Diane Craft

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *