Gli MTV Europe Music Awards si terranno in Ungheria

Nonostante la legislazione omofoba adottata da Viktor Orban in Ungheria, gli MTV Europe Music Awards 2021 hanno deciso di rimanere a Budapest per mostrare la sua solidarietà alle persone LGBT.

La leggenda narra che intorno allo Stretto di Messina i marinai debbano scegliere tra essere divorati da Caripdi o affrontare Scilla. Gli organizzatori degli MTV Europe Music Awards, che premiano i migliori video musicali dell’anno in Europa, si sono trovati un po’ così di fronte alla scelta se tenere o meno l’evento in Ungheria per l’uscita del 2021. Questo è anche l’anno in cui questo paese dell’Europa orientale ha adottato la legislazione anti-LGBTQI+ (LGBTQI+) proposta dal suo primo ministro nazionalista e conservatore, Viktor Urban. Martedì 19 ottobre MTV ha annunciato la sua decisione: tenere il concerto a Budapest.

“Non vediamo l’ora di utilizzare l’evento per amplificare le nostre voci e la solidarietà con i nostri fratelli gay”Chris McCarthy, Presidente e CEO di MTV Entertainment Group Worldwide, ha dichiarato in una dichiarazione: Intervista con l’Associated Press. Ci assicura che l’offerta non verrà in alcun modo censurata: “L’abbiamo detto molto chiaramente e lo abbiamo fatto dall’inizio… non permettiamo input editoriali sugli artisti. È sempre un requisito, indipendentemente dal paese in cui andiamo”.

“Solidarietà” con LGBTQI+ in Ungheria

Una preoccupazione legittima da quando il parlamento ungherese ha adottato a metà giugno la normativa sull’omofobia e la transfobia che afferma di combattere “propaganda omosessuale”, ovvero qualsiasi rappresentazione dell’omosessualità a disposizione dei minori, in particolare in televisione.

Quando queste restrizioni sono state messe in atto, la prima reazione di Chris McCarthy, lui stesso gay, è stata il desiderio di spostare l’evento previsto nella capitale ungherese. Mentre discuteva con i difensori dei diritti umani, in Ungheria o all’interno di MTV, ha cambiato idea. “Questo è incredibile [décision] Potrebbe essere una sorpresa per chiunque sappia che nel giugno di quest’anno l’Ungheria ha approvato una legislazione anti-gay, bisessuale e transgender (LGBTQI+) che vieta i contenuti televisivi che ritraggono uomini gay durante il giorno e nelle prime ore del mattino”., prende atto in una nota indirizzata ai dipendenti prima di dire espressamente, “Dobbiamo andare avanti, usando lo spettacolo come un’opportunità per mostrare solidarietà con la comunità LGBTQI+ in Ungheria e nel mondo mentre continuiamo a lottare per l’uguaglianza per tutti”..

Così, l’organizzazione Tutti sono fuori, che lotta per i diritti LGBTQI+, riceverà l’ambito premio Generation of Change per i giovani che cambiano il mondo. Per quanto riguarda il suo CEO, Matt Bird, MTV prende ‘Assolutamente la decisione giusta’ che permette “Per dare alle comunità LGBTQI+ che vivono in Ungheria il senso incredibilmente prezioso di solidarietà internazionale che deriva da un importante evento mediatico globale come gli EMAs”. Dovremo aspettare ancora un po’ per vedere quanto il party accoglierà i personaggi queer perché i nominati di quest’anno devono ancora essere annunciati.

READ  Carlos Rivera ha condiviso il video di "Still", una canzone che ha registrato con Armando Manzanero

Credito immagine: MTV EMA via Instagram

You May Also Like

About the Author: Luigia Di Traglia

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *