Gli scienziati creano embrioni ibridi umani e scimmia in laboratorio – BGR

“La scienza è andata troppo oltre?” È diventata una cosa del meme abbastanza di recente. Le persone pubblicano la domanda in modo sarcastico su foto di Oreo fatte in casa con una crema di 100 biscotti, o un panino da fast food dove i panini vengono sostituiti con pollo fritto. È divertente, ma ora gli scienziati stanno legittimamente ponendo la domanda dopo che un team di ricercatori l’ha scoperto Gli embrioni di Chimera sono stati creati in laboratorio.

L’illusione è una combinazione di due tipi. In questo caso, gli scienziati stanno lavorando a nuove possibilità per Produzione di organi da laboratorio per trapianto umano I primi embrioni hanno creato metà umani e metà scimmie. L’idea è che se gli scienziati potessero coltivare parti di animali in laboratorio e quei pezzi fossero abbastanza vicini agli esseri umani da essere usati per i trapianti, allora potrebbe esserci una scorta illimitata di nuovi organi in vista. il problema? Stanno coltivando ibridi uomo / scimmia in laboratorio allo scopo di sminuzzarli e attaccare pezzi in esseri umani viventi.

Il miglior affare di oggi Questo gadget da $ 32 è diventato virale su TikTok e ora Amazon non può tenerlo in magazzino! Listino prezzi:$ 35,99 prezzo:$ 30,99 USD risparmi:$ 5,00 (14%) Disponibile su Amazon, BGR potrebbe addebitarti una commissione Acquista ora Disponibile da Amazon BGR Può ricevere una commissione

In passato gli scienziati hanno sperimentato l’utilizzo di alcuni tipi di cellule staminali umane in embrioni animali, inclusi suini e topi. Hanno scoperto che i tessuti erano semplicemente troppo diversi per consentire una forte integrazione. D’altra parte, le scimmie sono strettamente imparentate con gli esseri umani e, utilizzando cellule staminali pluripotenti umane (hPSC) in embrioni di scimmia cynomolgus in vitro, hanno scoperto che le cellule umane si sono integrate a un livello più profondo.

Le chimere interspecifiche con cellule staminali pluripotenti umane (hPSC) rappresentano un’alternativa necessaria per valutare la capacità di hPSC in vivo e possono rappresentare una strategia promettente per varie applicazioni di medicina rigenerativa, inclusa la generazione di organi e tessuti per il trapianto.

Quindi, gli scienziati hanno trovato un modo per far sì che le cellule staminali umane funzionino bene con gli embrioni di scimmia, ma non è tutto. Hanno anche scoperto che le cellule comunicano in un modo che non ti aspetteresti necessariamente. I risultati indicano che c’è molto da imparare sui percorsi evolutivi sia degli umani che dei primati e potrebbe aiutare nello sviluppo di ibridi in futuro, nel bene e nel male.

Abbiamo anche scoperto eventi di segnalazione sottostanti il ​​crosstalk inter-specie che possono aiutare a plasmare i percorsi di sviluppo unici delle cellule umane e di scimmia all’interno di embrioni chimerici. Questi risultati possono aiutare a comprendere meglio la prima evoluzione umana e l’evoluzione dei primati, ea sviluppare strategie per migliorare l’illusione umana in specie evolutivamente distanti.

Alla fine dovremo scegliere come specie. Siamo d’accordo con la creazione di quelle che sono essenzialmente fattorie di organi, dove sfruttiamo la natura (comprese altre specie) per trapiantare organi da trapiantare negli esseri umani? Potrebbe alla fine salvare vite umane? Si certo. Ma quelle vite verranno salvate dopo che avremo creato una nuova specie ibrida, almeno in parte, e poi ucciso e raccolto i suoi organi. Sospettoso.

READ  Da Rouen a Uvay, ricordi e tributi prima che Thomas Pisquet decollasse per la Stazione Spaziale Internazionale

Il miglior affare di oggi Tutti si stanno riversando su Amazon per questo set di accessori istantanei da 73 pezzi che costa solo $ 32! prezzo:$ 31,99 USD Disponibile su Amazon, BGR potrebbe addebitarti una commissione Acquista ora Disponibile da Amazon BGR Può ricevere una commissione

Mike Weiner ha fornito un rapporto sulla tecnologia e sui videogiochi negli ultimi dieci anni, coprendo le ultime notizie e le tendenze nella realtà virtuale, nei dispositivi indossabili, negli smartphone e nella tecnologia del futuro. Più di recente, Mike ha lavorato come redattore tecnico per The Daily Dot, apparendo su USA Today, Time.com e innumerevoli altri siti web e pubblicazioni. Il suo amore per la cronaca è secondo solo alla sua dipendenza dai giochi.

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *