Gli scienziati scoprono un hotspot per gli antenati di Denisovan

Replica dell'unico osso del dito di Denisovan, l'unica fonte di DNA di Denisovan fino ad oggi.

Replica dell’unico osso del dito di Denisovan, l’unica fonte di DNA di Denisovan fino ad oggi.
immagine: Thilo Barge / Wikimedia

Uno studio demografico mostra che gli Aita Magpucon – un gruppo etnico filippino – hanno il più alto livello conosciuto di antenati denisoviani nel mondo. La scoperta mostra che la storia degli umani antichi e moderni che vivevano nelle isole del sud-est asiatico durante il Pleistocene è più complessa di quanto immaginassimo.

nuovo Ricerca La pubblicazione su Current Biology mostra che gli Ayta Magbukun conservavano circa il 5% dei loro antenati denisoviani, che è di circa il 30%-40% in più rispetto ai tassi trovati negli indigeni papuani – un gruppo etnico precedentemente noto per avere alti tassi di DNA denisoviano. Al contrario, la maggior parte degli individui dell’Asia continentale ha meno dello 0,05% di Denisova, mentre gli individui di origine europea e africana non hanno antenati.

L’Ayta Magbukun, un gruppo etnico filippino Negrito, che conserva così tanto DNA Denisoviano è sorprendente (i Negrito includono molti diversi gruppi etnici del sud-est asiatico e delle Isole Andamane). Ayta Magbukun si è in gran parte preservato nel corso di migliaia di anni, ma la nuova scoperta suggerisce che un distinto evento di accoppiamento, o eventi, si sia verificato nelle Filippine, poiché gli umani moderni si sono riversati in un’area occupata dai Denisova.

Non si sa molto dei Denisova, ma ciò che si sa deriva da a osso del dito E alcuni denti sono stati estratti da una grotta siberiana nel 2010 (risalente a 80.000 anni) e mascella inferiore È stato recentemente scoperto sull’altopiano tibetano (risalente a 160.000 anni fa). Gli scienziati sono stati in grado di estrarre il DNA da un osso di un dito, rivelando un Stretto rapporto con i Neanderthal E anche accennare ad alcuni caratteristiche fisiche. Ancora più importante, e forse incredibilmente, il fossile di Denisova non è stato trovato da nessun’altra parte, incluso in filippini.

Lavoro sul campo comunitario sull'isola di Luzon, Filippine.

Lavoro sul campo comunitario sull’isola di Luzon, Filippine.
immagine: Ofelia Pearson

I Denisova si sono separati dai Neanderthal da 390.000 a 440.000 anni fa E forse di recente 200.000 anni fa. Gli umani moderni condividono un antenato comune con entrambi i gruppi, ma questo biforcazione La sua storia risale a circa 800.000 anni. Tuttavia, tutti e tre i gruppi appartengono a abbassare Genere, il che significa che sono tutti umani. Ancora più importante, i Neanderthal e i Denisova si sono incrociati con gli umani moderni e possiamo vedere prove di ciò nel nostro DNA. Tutti gli esseri umani viventi hanno antenati di Neanderthal a vari livelli, Comprese le persone di origine africana, ma solo gli abitanti delle isole del Pacifico e del sud-est asiatico sono di origine denisovana. I Denisova si sono estinti circa 50.000 anni fa, ma la mancanza di prove fossili significa che non possiamo esserne sicuri. I Neanderthal sono usciti di scena circa 40.000 anni fa.

Entrando nel nuovo studio, gli scienziati sapevano già che le persone degli altipiani papuani avevano alti livelli di antenati denisoviani, ma le nuove scoperte sono state uno shock, anche per i ricercatori.

“La scoperta più sorprendente sono i livelli molto alti di antenati denisoviani tra i negriti filippini, in particolare Aita Magbocon”, ha spiegato in una e-mail Maximilian Larina, genetista di popolazioni dell’Università di Uppsala, in Svezia. “Questo ci ha portato a ipotizzare che potrebbe esserci stato un Denisoviano residente nelle Filippine”.

Aita Magbocon secondo NS Comitato Nazionale dei Popoli Indigeni, la penisola di Bataan nelle Filippine è stata occupata “molto tempo fa a causa dell’origine del suo nome, che significa ‘separazione’ dal resto dei gruppi linguistici Eta”.

Il nuovo studio è stato un tentativo di documentare la storia demografica delle Filippine, un lavoro importante che ha richiesto contributi dall’Università di Uppsala, dalla Commissione nazionale per la cultura e le arti delle Filippine, comunità indigene, università e governi locali, tra gli altri gruppi e istituzioni. il prima fase Da questo progetto è stato pubblicato all’inizio di quest’anno, dove il team menzionato Almeno cinque grandi migrazioni di umani moderni nelle Filippine.

Un incontro di comunità con un gruppo etnico Negrito sull'isola di Luzon, nelle Filippine.

Un incontro di comunità con un gruppo etnico Negrito sull’isola di Luzon, nelle Filippine.
immagine: Ofelia Pearson

“Come studio di follow-up, abbiamo mirato a dare un’occhiata al lontano passato valutando i livelli di antichi antenati tra la popolazione, in particolare perché alcune popolazioni in questa regione hanno precedentemente dimostrato di avere livelli elevati di antenati di Denisova e l’isola del sud-est asiatico. è noto per essere abitato da varie specie antiche abbassareLarina Libri.

L’analisi ha incluso 2,3 milioni di genotipi appartenenti a 118 gruppi etnici nelle Filippine, tra cui 25 popolazioni di Negrito autoidentificate. I ricercatori hanno scoperto che più discendenza Negrito in un individuo, maggiore è l’ascendenza Denisova.

Come osserva lo studio, i Negritos si sono recentemente mescolati con gruppi strettamente legati all’Asia orientale. Larina e i suoi colleghi hanno calcolato questo e, Escludendo questo recente afflusso di DNA, i ricercatori hanno scoperto che l’ascendenza denisoviana tra i negrito era del 46% superiore ai tassi osservati negli aborigeni australiani e papuani. E tra gli Ayta Magbukun, è il più alto.

Questi risultati sono “in linea con un modello di un evento di incrocio indipendente tra Negrito e Denisova nelle Filippine, il che suggerisce che i Denisova potrebbero essere stati presenti sulle isole molto prima di qualsiasi moderno gruppo etnico umano”, ha detto Larina. Gli eventi di ibridazione si sono verificati in più siti e in diversi momenti, determinando “livelli variabili di origini Denisoviani nei genomi filippini e papuani di Negritos”, ha detto in un comunicato stampa il coautore dello studio Matthias Jacobson, ricercatore presso l’Università di Uppsala. Di conseguenza, “I nostri risultati rivelano una [more] La storia complessa e intrecciata degli esseri umani moderni e antichi nella regione dell’Asia-Pacifico è più che in precedenza apprezzata “. Larina ha spiegato nella sua e-mail.

Il quadro diventa più complicato a causa della presenza di altri antichi umani in questa parte del mondo durante l’era glaciale, tra cui uomo in piedi E l’omino scoperto di recente, Homo lozonensis. Sono necessarie ulteriori prove per sapere se questi gruppi si sono incrociati con gli umani moderni e La loro possibile relazione con Denisovan.

“Questo è un ottimo lavoro che integra davvero le conoscenze esistenti sui progressi di Denisovan [the transfer of genetic information] nelle moderne società umane”, ha affermato Sharon Browning, professoressa di biostatistica dell’Università di Washington che non è stata coinvolta nello studio, in una lettera.

Ha aggiunto che la conclusione che si sia verificato un ulteriore incrocio tra i Denisova e gli antenati dei Negrito “sembra difficile da contestare”. La popolazione dei Denisoviani era diffusa tra le isole del sud-est asiatico, indica la nuova ricerca, ma i fossili trovati in quest’area non sono riusciti a produrre DNA o proteine ​​per l’analisi, secondo Browning. Detto questo, “Si è tentati di presumere che alcuni di questi fossili possano essere derivati ​​da popolazioni di Denisova”, ha detto.

Browning ha affermato che il lavoro futuro potrebbe includere un maggiore sequenziamento genetico degli individui Negrito, in quanto ciò “fornirebbe una risoluzione più elevata per rilevare il livello di variazione tra i Denisova che hanno contribuito ai loro antenati”. Naturalmente sarebbe utile anche il ritrovamento di fossili di Denisova nella zona.

In effetti, continuano le prove che i Denisova occuparono certamente le isole del sud-est asiatico. Ma amico, sarebbe fantastico trovare finalmente dei veri fossili di Denisova nelle Filippine e in altre parti della regione. Quindi la grande domanda: dove sono?

Di più: I ricercatori potrebbero aver scoperto la vera identità degli antichi hobbit.

READ  La Grecia abbatte il muro al confine con la Turchia tra i timori della crisi dei migranti afghani

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *