Google Drive: nuovi modi di organizzare: condividi cartelle e collegamenti con il colore

Comando

archiviazione cloud Google Drive Offre a tutti gli utenti la possibilità di archiviare i file caricati o creati con Google Apps in cartelle e sottocartelle di qualsiasi profondità. Poiché a un certo punto questo può anche creare confusione, la codifica a colori è stata introdotta molto tempo fa e ora può essere utilizzata anche per cartelle e collegamenti condivisi.


Gli utenti di Google Drive devono solo abituarsi alle nuove regole dello spazio di archiviazione, quindi puoi aspettarti un’innovazione nel modo in cui i contenuti sono organizzati: per molto tempo, alle cartelle esistenti sono stati dati colori in modo che possano essere utilizzati oltre al nome e l’organizzazione offre un’altra possibilità per una panoramica. Ma fino ad ora, questo era possibile solo per le tue cartelle “reali”.

colori della cartella di google drive

Con l’ultimo aggiornamento, che verrà implementato immediatamente entro un periodo di 15 giorni, i colori possono ora essere applicati anche ad altri due tipi di cartelle: le cartelle e i collegamenti condivisi ora possono anche essere codificati a colori per adattarsi perfettamente alla corrispondenza della tua organizzazione di colori. Questo è logico, se entrambe le cartelle condivise vengono visualizzate da altri utenti e i collegamenti nell’interfaccia sono almeno molto simili.

» Google Drive: l’archiviazione di documenti illimitata è stata interrotta – ora sta cambiando (FAQ)


Google Foto: cartella bloccata per contenuti multimediali riservati prima del lancio e integrazione pratica con Gmail G

[Google Workspace Blog]

Non perdere più Google News: iscriviti alla newsletter di GoogleWatchBlog
Iscriviti alla newsletter di GoogleWatchBlog


You May Also Like

About the Author: Dario Calabresi

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *