I Celtics si vendicano sui Cavaliers | NBA

Boston fatica a segnare all’inizio della partita. Imbarazzati dalle buone intenzioni difensive degli avversari, i Celti lottano collettivamente di fronte all’entusiasmo e al talento di Cedi Osman o Isaac Okoro (20-9).

In difficoltà, Boston si affida a Jason Tatum. Certo, collettivamente, non è molto attraente ma, individualmente, quest’ultimo è in grado di segnare come meglio crede. Ha approfittato dei buoni schermi di Al Horford per finire vicino al circuito e chiudere al suo arrivo dopo 12 minuti (22-19).

Cleveland riprende la sua marcia in avanti nel secondo trimestre. Guidati dal sempre prezioso Ricky Rubio una volta che ha la palla in mano, i Cavaliers complicano la vita agli avversari. Fortunatamente, i Celtics hanno giocatori che possono cambiare le cose con il loro talento individuale. Dennis Schroeder è molto bravo in questo momento e da grande giocatore rimetterà in gioco la sua squadra. Dopo aver dominato questo primo tempo, Cleveland è in vantaggio di soli due punti nel primo tempo (39-37).

Al suo ritorno dallo spogliatoio, i Celtics stanno decisamente meglio. Meno isolamento e più movimento. Tatum riceve palla con ritmo, il che gli permette di forzare meno e giocare più facilmente con i compagni. Schroeder gli dà sostegno e le due gambe, nonostante Darius Garland, permettono a Boston di essere in vantaggio a 12 minuti dalla fine (65-64).

Attivati ​​da questo terzo atto, i Celtics hanno eliminato gli avversari 10-2 (75-66). Boston pensa di aver fatto la parte più difficile, ma Usman e poi Rubio da 3 sono lì a ricordare loro che i Cavs non si arrenderanno in questa stagione.

Il giorno prima avevano vinto alla fine della partita. Stanotte Boston troverà le soluzioni necessarie. Dennis Schroeder prende in mano la situazione trovando Al Horford sotto il cerchio in un Pick-and-Roll e poi segnando 4 punti classificati da singole azioni. Boston ha mostrato carattere e ha meritato questa vittoria (98-92).

READ  Proiezione cosmica nello stadio della Slesia. Uno dei più lunghi nella storia [WIDEO] Atletica

Cosa ricordare

Celtics nervi saldi. Certo, non è che la brillante squadra di Boston sia ancora in gioco. In difficoltà, i compagni di squadra di Jason Tatum sono riusciti a fare squadra in questo secondo incantesimo. A volte meno isolati, trovano la rotazione nel gioco cercando Al Horford in un Pick-and-Roll. Ha sconfitto Boston sabato in “tempo di denaro” contro i Cavs, questa volta con Boston che controllava gli ultimi minuti. Schroeder e Tatum erano essenziali. È stato molto meglio per i Celtics che devono guadagnare la regolarità.

Cleveland ha dominato la racchetta. Senza Jarrett Allen, Lauri Markkanen o anche Kevin Love, i Cavs mancano di dimensioni. Stasera Boston li ha dominati alla pagaia, nonostante sia entrata a Taco Fall. Al Horford si è divertito quando i suoi compagni di squadra lo hanno trovato e anche Enes Kanter è riuscito a segnare qualche canestro. Contro i fan sviati come Tatum o Schröder che guidano attraverso le difese, la deterrenza difensiva sarebbe stata utile. Mobley non ha avuto la sua solita prestazione e Boston ha colto l’occasione per segnare 42 punti con la racchetta.

top/altalene

? Jason Tatum. Sa che la sua squadra deve giocare al massimo affinché Boston possa avanzare collettivamente. La serata di Tatum è stata sobria ed efficiente. Se i Celtics sono riusciti a invertire la tendenza nel terzo quarto, è perché il campione olimpico ha saputo far giocare i compagni senza dimenticare di prendersi le sue responsabilità. Perfetto sulla linea del tiro libero, ha anche accettato di lasciare le ultime palle a Dennis Schroeder. Il capocannoniere dei Celtics con 23 punti e ha aggiunto 5 assist al suo bottino.

READ  Uwe Seeler Sad: l'idolo dell'HSV dice addio a Gerd Muller

? Dennis Schroeder. Più settimane passavano, più Schroeder diventava importante nei Celtics. Capace di brillare in termini di punteggio, è in circolazione dall’infortunio di Jaylen Brown. Il tedesco non ha paura di niente. È sempre abituato ad assumersi la responsabilità nell’attacco. Oggi, corre la fine del gioco. Due volte, attacca la sua faccia e segna facilmente. È un protagonista in grado di ribaltare l’incontro.

? ricky Rubio. È vero, Cleveland non ha vinto, ma Ricky Rubio è stato di nuovo perfetto. Allineato nei Big Five, il maestro spagnolo del gioco era reale. Capace di trovare qualsiasi compagno di squadra grazie alla sua visione del gioco, è bravissimo a segnare. Complementando Garland e Osman, ha concluso la partita con 28 punti con alcuni calci forti. Se quest’ultimo riuscirà a mantenere questa forma, i Cavs potranno alimentare grandi ambizioni.

? Evan mobile. Stanotte, l’astro nascente dei Cavaliers ha avuto una notte complicata. In 11 tentativi, non è riuscito a segnare nessun canestro (0/11). Nonostante alcuni buoni passaggi per i compagni, ha anche mandato un po’ d’aria… L’assenza di Jarrett Allen, che monopolizza lo spazio nella racchetta, non gli ha permesso di giocare lontano dalla spiaggia come normalmente gli piace, e dalla carriera di Al. Horford ha fatto il resto. Una partita dimenticata.

a seguire

Cleveland (9-6) : Il quartier generale di Brooklyn mercoledì sera per i Cavaliers prima di incontrare i loro fan per quattro partite consecutive.

Boston (7-7) : I Celtics hanno terminato la loro trasferta ad Atlanta mercoledì.

Cavalieri / 92 vero Azione supplementare
Giocatori Accurato vero 3 parti LF NS Dr T PD Piede Int bambino ct +/- punti Valutazione
D. Wade 35 0/4 0/2 0/0 8 8 4 -5 4
Primo Okoro 32 4/8 1/4 3/4 1 4 5 3 3 3 1 -4 12 17
imobile 29 0/11 0/2 1/2 3 6 9 5 1 3 2 -8 1 2
Rubio 37 9/20 4/8 6/7 6 6 2 2 3 -7 28 21
D. Garland 35 6/15 3/7 2/3 1 1 2 2 1 3 -9 17 8
Othman Othman 31 17/10 6/12 0/0 2 2 5 2 2 -2 26 28
T. Val 8 0/0 0/0 0/0 2 2 +7 2
D. Valentino 22 2/7 2/5 0/0 3 6 9 1 2 3 -4 6 8
D. Wendler 11 1/1 0/0 0/0 2 1 +2 2 3
Totale 32/83 16/40 12/16 7 35 42 18 18 6 13 3 92
Celtics / 98 vero Azione supplementare
Giocatori Accurato vero 3 parti LF NS Dr T PD Piede Int bambino ct +/- punti Valutazione
J. Tatum 36 7/20 2/8 7/7 1 7 8 5 2 1 2 2 +4 23 24
un. Horford 32 7/10 3/4 0/0 9 9 3 3 1 2 +8 17 27
NS. Williams III 13 0/2 0/0 0/0 1 5 6 1 1 -8 3
M. intelligente 37 6/13 1/5 1/2 4 4 5 2 3 +1 14 14
Schroeder 34 5/11 0/1 4/4 2 2 3 4 1 3 +2 14 11
Williams 24 4/7 3/6 0/0 4 4 1 2 1 +10 11 14
un. fabbro 11 1/3 0/2 2/2 3 3 1 1 1 +3 4 5
io galoppo 8 2/3 0/0 1/1 2 2 1 2 +5 5 4
P. Pritchard 5 0/2 0/1 0/0 2 +4
J. Richardson 25 4/6 1/2 0/0 1 4 5 1 2 1 2 9 14
R Langford 15° 0/1 0/0 1/4 1 2 3 2 2 +1 1 4
Totale 36/78 10/29 16/20 6 40 46 23 16 7 14 6 98

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *