I media nazionali hanno riportato la morte di Vicente Fernandez

CITTÀ DEL MESSICO – Quattro mesi dopo essere stato ricoverato in ospedale e aggrappato alla vita, Vicente Fernandez, l’idolo della città, Vicente Fernandez, è morto sabato di polmonite, all’età di 81 anni. Il cantante, che ha incarnato El arracadas, El gambler o El albañil nella settima arte, ha finalmente lasciato il mondo terreno, pubblicando La Jornada.

Fernandez aveva una legge massima, forse imitando la legge della montagna, che seguiva alla lettera: “Finché non smetti di battere le mani, il Chianti non smette mai di cantare”.

L’interprete de Le Divine Donne, per il tuo dannato amore e per la tua schiena, che aveva appena avuto un lieve miglioramento, ha avuto una ricaduta dopo aver lasciato la terapia intensiva, ma sabato undici si è diffuso che era tornato in quella zona di cure mediche e , di nuovo su un respiratore ed era davvero molto stanco.

Ora Chente è già su un piedistallo con gli altri tre famosi “galli”: Jorge Negret, Pedro Infante e Javier Solis.

Vicente Fernandez è nato il 17 febbraio 1940 a Huentitán El Alto, Jalisco, in Messico. “Tra mucche e cavalli”, ha detto. Era il figlio di Ramon Fernandez e Paula Gomez. La sua biografia ufficiale dettagli, che con soli sei anni ha iniziato a sognare una carriera di cantante. E all’età di otto anni aveva una chitarra, che imparò rapidamente a suonare e iniziò a studiare musica popolare.

READ  Survivor Mexico: cosa ha detto il fidanzato di Crystal Silva sul suo infortunio

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *