Il brasiliano licenzia Chandler: Oliveira si incorona il nuovo campione UFC

Il brasiliano bussa a Chandler
Oliveira è incoronato il nuovo campione UFC

Dopo le dimissioni del campione dei pesi leggeri di lunga data Khabib Nurmagomedov, Charles Oliveira e Michael Chandler sono diventati l’erede al trono dell’UFC tra di loro. I due Cage Fighters si danno un inizio emozionante, con un finale migliore per il brasiliano.

UFC ha un nuovo re leggero. Nella battaglia per il titolo per l’evento principale UFC 262 per la cintura del campione vacante, Charles Oliveira ha sconfitto l’americano Michael Chandler al secondo turno con un knockout tecnico. Il brasiliano e il suo avversario avevano già disputato un emozionante primo round davanti a 16.000 fan a Houston.

I due combattenti MMA sono convinti al primo turno, soprattutto nelle specialità dello spettacolo. Chandler, noto per i suoi angeli esplosivi, ha scosso Oliveira due volte. D’altra parte, il brasiliano stava per affrontare l’americano in una delle sue famigerate resa nella battaglia di terra. Gli arbitri hanno dato a Chandler il primo dei cinque round possibili.

Il knockout è stato ancora più sorprendente. Oliveira ha colpito il suo avversario con un gancio sinistro. Chandler è stato in grado di alzarsi e alzarsi rapidamente sulla gabbia, ma due passaggi diritti e puliti verso il tempio e un altro gancio sinistro hanno interrotto prematuramente il combattimento.

Il leone tra i leoni

Per il 31enne Oliveira, è stata la sua nona vittoria consecutiva e il culmine della sua carriera di quasi 11 anni nell’UFC. Di conseguenza, la gioia dopo aver vinto il titolo è stata sincera. Oliveira saltò attraverso l’ottagono come un ragazzino. Immediatamente dopo il knockout, è saltato giù dal recinto della gabbia per il commentatore di cinque anni Joe Rogan, quindi ha abbracciato il presidente dell’UFC Dana White. Ha poi ballato tra la folla, solo per avere ufficialmente la cintura del campione intorno ai fianchi dopo pochi minuti sul ring.

Il titolo è rimasto vacante da quando Khabib Nurmagomedov si è dimesso nell’ottobre 2020. Come il suo predecessore, Oliveira ha dimostrato di essere un atleta leale. Ha ringraziato Chandler per essere un vero eroe, ma oggi era il suo giorno. Oliveira ha detto dopo il combattimento: “Undici anni fa ero un ragazzo circondato da leoni. Oggi ho dimostrato di essere il leone dei leoni”.

Secondo l’accordo, infatti, Oliveira avrebbe dovuto giocare contro Dustin Poirier, ma l’americano ha deciso invece di fare un terzo confronto con Conor McGregor. Il vincitore di questo duello deve essere il prossimo avversario di Oliveira e quindi la prima difesa del titolo.

READ  Novità: Facundo Conte: adoro suonare in Polonia

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *