Il caso Richard Perry: la risposta di Colin Perry agli attacchi di Jane Manson

Colin Perry Rogetman sta saldando i conti con Jane Manson, l’ex compagna di suo padre, l’attore Richard Perry, che lei accusa anche di aver commesso “atti proibiti” nei suoi confronti da bambina.

L’ex nuora la accusa di “complicità nell’incesto” e di appartenere alla setta “Figli di Dio”, che sostiene gli abusi sessuali su minori, e la cantante Jane Manson continua a proclamare la sua innocenza. In un messaggio diffuso sul suo account Facebook mercoledì 4 agosto, ha pubblicato un’immagine che sembrava essere complice di Coline Berry-Rojtman e ha sfidato i netizen scrivendo: “Cosa ne pensi di questo post su Instagram di Coline Berry-Rojtman a qualche mese prima delle accuse di quest’ultimo?” Ma cosa pensa soprattutto del suo commento: “Grazie Jane Manson per questa reunion?”.

Le indagini sono ancora in corso

Colin Perry Rogetman è stato veloce nel rispondere. La figlia di Richard Perry ha postato sul suo account Instagram, domenica 8 agosto, il testo di una lunga storia in cui ricordava che le indagini sono ancora in corso e che nei casi di incesto le famiglie “si fanno a pezzi. Dopo che le vittime sono condannato.”

“L’ex compagna di mio padre, Jane Manson, sembra che attraverso i suoi attacchi, in particolare quest’ultimo, abbia cercato disperatamente di materializzare la sua infondata denuncia di diffamazione contro di me e Le Monde, scrivendo Colin Perry Rogetman. È noto per essere coinvolto in questioni di incesto. Parentela, il nucleo familiare stesso non viene lacerato quando gli atti vengono commessi ma al momento della denuncia degli stessi da parte della vittima.Questa cellula si riconfigura spesso facilmente attorno all’autore principale, l’incesto.Questo è il caso oggi, mentre non cessa mai di trasferire la responsabilità di alcune sue azioni al suo compagno di quel tempo, che è stato lui stesso vittima della sua stessa violenza. Oggi sono un adulto e so chiaramente quali adulti mi hanno ferito e come mi hanno ferito, anche da bambino. non ho più paura di denunciare gli atti proibiti commessi contro di me. Le indagini sono ancora in corso. Auguro una rapida fine a queste patetiche bufale e a queste Opportune situazioni, variabili in base a notizie puramente commerciali come l’uscita di un singolo brano, che dura solo approfitta di un pubblico già acquisito per personaggi pubblici ma ignora ogni comportamento privato”.

Cattura_decran_2021-08-09_a_10.16.48_6110e983588dc.png

Per la cronaca, il 25 gennaio, Colin Perry Rogetman ha sporto denuncia contro Richard Perry e la sua ex suocera, Jane Manson, per stupro, aggressione sessuale e corruzione di minore.

Lo stesso giorno, la Procura di Parigi ha aperto un’inchiesta per verificare le accuse contro il padre, che risalgono al 1984-1985.

Le accuse, che l’attore ha subito smentito. “Nego inequivocabilmente e con tutte le mie forze queste sporche accuse. Non ho mai avuto rapporti inappropriati o incestuosi con Colin o con nessuno dei miei figli. Queste accuse sono false”, ha detto in un lungo messaggio che ha pubblicato su Instagram.

“Devo riconoscere i fatti ‘nonostante una possibile prescrizione'”, ha spiegato Colin Perry Rogetman. “Abbiamo avuto delle discussioni. O ha minimizzato (i fatti), considerandoli aneddotici. O ha considerato che fosse colpa di Jane Manson che avrebbe sofferto la sua libertà Aggiunse: “Altrimenti mi chiameranno matta”.

Dal momento che la questione è scoppiata scontri tra due clan. L’attore è riuscito a contare sul sostegno di sua moglie Pascal Luang. Oltre a Colin Berry Rogetman, le attrici Katherine Heigl, Josiane Balasco e Marilou Berry, rispettivamente, l’hanno presentata a sua madre, zia e cugina.

READ  Kylie Jenner è incinta: aspetta un secondo figlio da Travis Scott

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *