Il Lille inganna ancora il Paris Saint-Germain: Draxler e compagni saltano la Supercoppa di Francia

C’è un cambio permanente della guardia nel calcio francese? Dopo il titolo di Ligue 1, domenica sera il campione OSC Lille ha vinto anche la Supercoppa di Francia e ancora una volta ha messo al loro posto i leader del settore e i vincitori della coppa Paris Saint-Germain. La squadra del nuovo allenatore Jocelyn Jorvinek ha battuto la capitale per 1-0 (1-0), ma il PSG ha mancato diverse grandi stelle. Il portoghese Zika ha deciso con un gol da sogno nel primo tempo (44′).

annuncio pubblicitario

Il Paris Saint-Germain è partito davanti a 29.000 spettatori al Bloomfield Stadium di Tel Aviv, in Israele, dove si è giocata la partita, con il presunto B-Elf. Stelle come Kylian Mbappe o Neymar non sono ancora tornate in squadra. Neanche l’esordiente Sergio Ramos era nella rosa di Mauricio Pochettino. Con Achraf Hakimi, che si è trasferito dall’Inter a Parigi, era un nuovo giocatore nella formazione iniziale. Nell’ex giocatore del Liverpool Georgino Wijnaldum, un altro si è seduto in panchina. In assenza del primo portiere, i tedeschi Thelo Kerrer e Julian Draxler erano tra i titolari di Pochettino. Ma al Lille c’erano molti volti noti in campo. I Great Danes hanno finora registrato solo poche partenze e nessuna aggiunta.

Il gioco è iniziato lentamente all’inizio. Il PSG è andato sempre più in vantaggio a metà del primo tempo. Draxler ha avuto la prima occasione al 28′ con un tiro dalla distanza, ma non è riuscito sul gol del Lille di Leo Jardim. Il Lille ha anche riferito di essere presente prima dell’intervallo: dopo un buon contropiede, il portiere del PSG Keylor Navas non si è reso pericoloso con il suo tentativo sulla destra in area di rigore (40). Poi il campanello suona prima del fischio dell’intervallo: dopo una rimessa laterale, il centrocampista dell’OSC Xeka si porta al limite sinistro dell’area di rigore e si infila all’angolo per il gol dell’1-0 (44).

READ  La prima sensazione alle Olimpiadi di Tokyo!

Nel secondo turno, Parigi ha poi tentato il pareggio. Le capitali si insediano sempre di più nell’area di rigore del Lille. Da solo: da molto tempo mancano buone opportunità. Al 71′ Pochettino porta in campo l’esordiente Wijnaldum. E il nazionale olandese ha fatto subito bene: ha mandato in area Mauro Icardi, autore del presunto pareggio per 1-1, ma era in fuorigioco. Il Lille difende ancora la disciplina e non concede grandi occasioni, quasi: nel primo minuto di recupero Wijnaldum fallisce in area di rigore dopo un calcio d’angolo con un tiro da distanza ravvicinata. Ma alla fine, il punteggio è rimasto 1-0, ai “Great Danes” è stato permesso di estendere meritatamente il trofeo nel cielo notturno israeliano alla fine della giornata.

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *