Il numero di casi interni di COVID in Cina è salito a un massimo di 21 mesi a causa dell’epidemia di Xian

I lavoratori in tute protettive si trovano all’ingresso di una zona residenziale di un’università in isolamento dopo lo scoppio della malattia da coronavirus (COVID-19) a Xi’an, provincia di Shaanxi, Cina, 20 dicembre 2021. Foto scattata a dicembre 20, 2021. China Daily tramite Reuters

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

PECHINO (Reuters) – La Cina ha riportato il più alto aumento giornaliero dei casi di COVID-19 trasmessi a livello nazionale in 21 mesi, poiché le infezioni sono più che raddoppiate nella città cinese nordoccidentale di Xi’an, l’ultimo hotspot del virus in Cina.

I dati ufficiali hanno mostrato, domenica, che la città di 13 milioni di persone, entrata nel quarto giorno della chiusura, ha scoperto 155 casi trasmessi localmente con sintomi confermati per sabato, rispetto ai 75 del giorno precedente.

Ciò ha portato il conteggio quotidiano nazionale a 158, il numero più alto da quando la Cina è riuscita a contenere l’epidemia a livello nazionale all’inizio del 2020.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

Xi’an, che ha segnalato 485 casi asintomatici locali dal 9 al 25 dicembre, ha imposto misure rigorose per frenare l’epidemia, in linea con la politica di Pechino secondo cui qualsiasi epidemia dovrebbe essere contenuta il prima possibile.

I residenti non possono lasciare la città senza il consenso dei loro datori di lavoro o delle autorità locali e sono stati condotti più cicli di test di gruppo per identificare i casi.

La città non ha segnalato alcuna infezione causata dalla variante Omicron, sebbene le autorità cinesi abbiano segnalato un piccolo numero di infezioni Omicron tra i viaggiatori internazionali e nel sud della Cina.

READ  L'estrema destra francese perde le elezioni regionali chiave

Compresi i casi importati, la Cina continentale ha confermato 206 nuovi casi il 25 dicembre, rispetto ai 140 del giorno prima.

Non sono stati segnalati nuovi decessi, portando il bilancio delle vittime cumulativo a 4.636. La Cina continentale aveva 101.077 casi confermati al 25 dicembre.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

Segnalazioni aggiuntive di Roxanne Liu, Stella Keough e Ryan Wu; Montaggio di William Mallard e Edmund Kelman

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *