Il Papa rimuove i privilegi legali dei cardinali e dei vescovi vaticani

Papa Francesco tiene una messa nella Basilica di San Pietro in Vaticano, il 25 aprile 2021. Reuters / Remo Caselli / File Foto

Papa Francesco ha stabilito venerdì che i vescovi e i cardinali che lavorano in Vaticano saranno processati dallo stesso Tribunale generale che ascolta altri casi penali e non da un gruppo di vescovi.

Francesco ha decretato l’abolizione di una clausola nel codice penale civile vaticano in cui vescovi e cardinali erano governati solo dalla Corte di Cassazione, un organo supremo composto da cardinali e altro clero di alto rango.

Negli ultimi anni sono stati molti i casi in cui persone comuni coinvolte nelle indagini penali sono state processate e condannate dal tribunale ordinario, composto da non clero, mentre i cardinali coinvolti nelle stesse cause non sono mai stati processati o ha ricevuto giudizi speciali. Terapia.

Nell’introduzione al decreto, Francesco ha affermato che il diritto civile all’interno del Vaticano, città-stato sovrana, dovrebbe essere “senza privilegi che risalgono indietro nel tempo e non sono più compatibili” con le responsabilità individuali.

Le modifiche, spesso previste per i crimini finanziari, semplificheranno il processo per chiedere a cardinali e vescovi di rendere conto in Vaticano se sono accusati di illeciti.

Il Papa deve ancora accettare di avviare qualsiasi indagine o processo.

Gli esperti legali della Chiesa hanno affermato che mentre i cambiamenti renderanno più facile indagare e perseguire cardinali e vescovi residenti in Vaticano, ampliano le protezioni offrendo loro due opportunità di appello.

Era la seconda volta in diversi giorni che Francesco inviava un segnale chiaro ai cardinali sulla necessità di una maggiore responsabilità.

Giovedì ha emesso un altro decreto che impone la piena divulgazione e supervisione economica agli amministratori vaticani, cardinali inclusi, e stabilendo che nessuno accetterà regali personali del valore di oltre 40 euro. Leggi di più

READ  Un prete canadese il cui confronto a Pasqua con la polizia è stato molto diffuso ed è stato arrestato dopo aver tenuto una funzione religiosa.

Le nuove regole per il tribunale di primo grado nei casi penali potrebbero interessare il cardinale Angelo Picchio, che è stato espulso da Francesco da una posizione di alto livello in Vaticano lo scorso anno dopo accuse di appropriazione indebita e favoritismi. Biku ha negato la trasgressione.

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *