Il Perù vuole organizzare il suo primo concerto sperimentale con un pubblico in America Latina

Diverse persone camminano lungo il passo Miraflores a Lima (Perù). EFE / Paolo Aguilar / Archivio

Il Perù incoraggerà lo svolgimento del suo primo concerto sperimentale a Lima, all’aperto, con capacità limitate e protocolli di biosicurezza Al fine di promuovere il rilancio dell’industria musicale colpita dall’emergenza sanitaria Coronavirus.

Per dichiarazione, Il Ministero della Cultura ha detto sabato che sta lavorando per designare uno spazio adatto nella capitale della nazione per sviluppare la sua prima performance musicale Con il pubblico dall’arrivo di COVID-19 a marzo 2020.

Questo evento culturale, è ancora in attesa di essere identificato sul calendario, Parteciperanno molti artisti patriottici di diversi generi musicali.

Il portafoglio lo ha confermato Il test pilota sarà condotto all’aperto e rispetterà la capacità consentita A seconda del livello di preparazione all’epidemia.

Festa in auto a Buenos Aires, in mezzo alla pandemia di Coronavirus (Franco Favasoli)
Festa in auto a Buenos Aires, in mezzo alla pandemia di Coronavirus (Franco Favasoli)

In questo contesto, il capo del dipartimento della cultura ha affermato: Questa settimana Alejandro Nera ha incontrato un gruppo di artisti, produttori e tecnici associati all’industria musicale nazionale e ha proposto di sviluppare questa attività, che intende replicare in seguito in altre città del paese.

L’obiettivo fissato dal ministero è “Per rivitalizzare l’industria musicale e, allo stesso tempo, preservare la cultura e l’intrattenimento in modo sicuro”.

A marzo, la Spagna ha condotto un beta test simile, mettendo in scena un Un concerto per 5.000 persone al Palau Sant Jordi di Barcellona, ​​dove ha suonato Gruppo di amore lesbico. In quell’occasione il prezzo del biglietto comprendeva il completamento di un rapido test e una maschera di alta qualità, il suo utilizzo era obbligatorio.

Persone che indossano maschere in banda riciclata "Amore lesbico", A Barcellona, ​​lo scorso marzo.  REUTERS / Albert Gia
Persone che indossavano maschere al Riseral “Love of Lesbian” a Barcellona lo scorso marzo. REUTERS / Albert Gia

Vaccinazione in Perù

READ  Dopo la sua ventesima vittoria, Leah è scoppiata in lacrime pensando al padre malato (video)

Perù Venerdì ha esteso la sua campagna di vaccinazione contro il virus corona emergente (Covid-19) per includere i vulnerabili, compresi i pazienti psichiatrici, e la fascia di età compresa tra i 65 ei 69 anni In un momento in cui l’America Latina è vicina al milione di morti a causa dell’epidemia.

I 62 centri di vaccinazione a Lima e centinaia di altri in città e paesi sulla costa, gli altopiani andini e le foreste amazzoniche del paese hanno consentito la vaccinazione della suddetta fascia di età, oltre ad altri gruppi vulnerabili di tutte le età. fra loro, Il Ministero della Salute ha menzionato i malati di cancro, i trapianti di organi e le malattie “rare”.

Fino a questo giovedì, Solo le persone di età superiore ai 70 anni sono state vaccinate.

Sotto un insolito sole autunnale (Australia), decine di residenti della regione di Miraflores, a sud di Lima, hanno colpito Fanno la fila in macchina sul campo di calcio dello Stadio Comunale Manuel Bonilla, in riva al mare.

A partire da martedì, il numero di contagi in Perù ha raggiunto quota 1897900, con 2.455 confermati nelle ultime ore, mentre i decessi per epidemia hanno raggiunto 66.770, con 299 morti rispetto a lunedì.  EFE / Paolo Aguilar / File
A partire da martedì, il numero di contagi in Perù ha raggiunto quota 1897900, con 2.455 confermati nelle ultime ore, mentre i decessi per epidemia hanno raggiunto 66.770, con 299 morti rispetto a lunedì. EFE / Paolo Aguilar / File

Oltre a Hanno ricevuto le vaccinazioni senza scendere dall’auto e c’era una fila separata per le persone che venivano al centro di vaccinazione senza auto. Sono state somministrate tutte le dosi Pfizer Dovevano ricevere la loro seconda dose l’11 giugno.

Anche il Perù ha ricevuto dosi di Sinopharm y AstraZeneca.

“oggi è Vaccinazione di persone affette da cancro, malattie mentali, malattie rare e congenite, dialisi e sindrome di Down. Questo grande gruppo viene vaccinato qui e in altri centri di vaccinazione, ha detto all’AFP il dottor Luis Janus, direttore dello sviluppo umano nel comune di Miraflores.

READ  La leggenda del reggae Lee "Scratch" Perry muore a 85 anni

Con informazioni da EFE e AFP

Continuare a leggere:

Quali vaccini contro COVID-19 sarà possibile entrare in Europa?
Mentre Stati Uniti e Cile hanno vaccinato il 60% delle loro popolazioni, la situazione globale in America è molto diversa: solo il 3% ha ricevuto una dose.

You May Also Like

About the Author: Luigia Di Traglia

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *