Il pianeta appena scoperto potrebbe essere solo un mare che si scioglie

La tecnologia e le conoscenze acquisite ci hanno permesso di scoprire nuovi mondi sorprendenti con le loro proprietà uniche e completamente lontani da ciò che vediamo nella nostra realtà. Ad esempio, un pianeta appena scoperto ha un anno che dura solo 8 ore e la sua superficie è un mare di ferro fuso.

Questo esopianeta è incredibilmente simile a Mercurio, ma con un’enorme differenza!

un mare di fusione

Un team internazionale di astronomi guidato dall’Istituto tedesco DLR per la ricerca planetaria ha scoperto un nuovo esopianeta composto per l’80% da ferro. Questa caratteristica lo rende incredibilmente simile a Mercurio.

Tuttavia, c’è una sorprendente differenza tra i due pianeti. Il pianeta appena scoperto, chiamato GJ 367b, orbita così vicino alla sua stella che la sua superficie è probabilmente un mare di ferro fuso. Un anno sul pianeta dura poco meno di otto ore.

Caldo e uno dei più leggeri trovati finora

Il nuovo pianeta è stato scoperto dalla missione Transiting Exoplanet Survey Satellite (TESS) della NASA, che avvisa gli astronomi quando la luce di una particolare stella svanisce periodicamente.

Il più delle volte, questo calo della luce stellare è causato da un pianeta in orbita attorno alla stella che blocca parte della luce che altrimenti raggiungerebbe il satellite.

La missione TESS ha individuato il nuovo pianeta in orbita attorno a una stella nana rossa chiamata GJ 367, situata a circa 30 anni luce dalla Terra.

Un'illustrazione dell'Osservatorio TESS

Utilizzando i dati di TESS, gli astronomi hanno scoperto che il pianeta compie un giro completo intorno alla sua stella in solo un terzo del giorno terrestre, il che significa che è molto vicino al centro del suo sistema solare.

In effetti, è così vicino che la sua temperatura superficiale stimata è di 1.745 K (circa 1.500 gradi Celsius). Per riferimento, il punto di fusione del ferro è incredibilmente vicino a 1.811 K.

GJ 367b ha un raggio di soli tre quarti delle dimensioni della Terra (ha un diametro di circa 9.173 km), sebbene la sua massa sia più della metà di quella della Terra.

Alla ricerca della “Seconda Terra”

Pertanto, la sua massa ci consente di concludere in sicurezza che si tratta di uno dei circa 5.000 esopianeti scoperti finora, come spiega il DLR nel suo comunicato stampa.

Poiché conosciamo il comportamento della Luna con la Terra, il pianeta è anche sincrono con la sua stella ospite, il che significa che ruota una volta in ogni orbita e ha un lato oscuro costantemente rivolto verso l’esterno.

I ricercatori, che hanno pubblicato le loro scoperte sulla rivista Science, affermano che la nuova scoperta è un altro passo verso la ricerca di un altro pianeta con le stesse condizioni di vita della Terra.

Determinando accuratamente il suo raggio e la sua massa, GJ 367b è classificato come un pianeta roccioso.

Sembra avere somiglianze con Mercurio. Questo lo colloca tra i pianeti terrestri più piccoli della Terra e spinge alla ricerca alla ricerca di una “seconda Terra”.

Christine Lamm di DLR, uno degli autori dello studio, spiega.

Tuttavia, osserva il team, la superficie del pianeta ha raggiunto “una temperatura alla quale tutte le rocce e i minerali si scioglieranno”. Ciò significa che lo stesso GJ 367b “non può essere considerato una ‘Seconda Terra’”.

Il team di ricerca ha fatto le sue scoperte, in parte, eseguendo i dati di TESS attraverso un software di apprendimento automatico.

Il programma ha stimato che la struttura di GJ 367b è notevolmente simile a quella di Mercurio, con il pianeta costituito in gran parte da un nucleo metallico. Ha anche una crosta esterna di minerali e rocce ricchi di silicio, che si sciolgono a temperature simili.

Quindi, abbiamo già visto un esopianeta in cui piove ferro liquido e ora abbiamo aggiunto un pianeta la cui superficie è molto probabilmente costituita da mari di ferro fuso.

READ  EuroLinux 8.3: Linux gratuito per le aziende

You May Also Like

About the Author: Dario Calabresi

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *