Il premier australiano accenna alla fine di “Covid Zero”

L’articolo di Morrison arriva quando Sydney, la città più grande dell’Australia, ha registrato 830 casi confermati di Covid-19 nelle ultime 24 ore, il maggior numero di nuove infezioni quotidiane finora, nonostante sia in rigoroso blocco dalla fine di giugno. .

L’Australia è stato uno dei numerosi paesi, tra cui Cina e Nuova Zelanda, che hanno tentato di sradicare completamente il Covid-19 all’interno dei loro confini, e fino a poco tempo la strategia ha avuto un grande successo. Finora, l’Australia ha visto solo 44.026 casi confermati di Covid-19 e 981 decessi.

Ma diverse grandi città australiane, tra cui Sydney, Melbourne e la capitale Canberra, sono bloccate mentre le autorità lottano per contenere l’epidemia del virus Delta Covid-19.

Sabato, migliaia di australiani Scendi per le strade di Melbourne e Sydney Per protestare contro le chiusure prolungate che hanno portato a centinaia di arresti. Almeno sette agenti di polizia sono rimasti feriti durante i violenti scontri.
Secondo lui articolo Inserito da news.com.au Domenica, Morrison ha affermato di aver riconosciuto l'”enorme tributo” che rigide misure di prevenzione del coronavirus hanno imposto a cittadini e imprese australiane, ma ha affermato che era “più buio prima dell’alba”.

“(Gli arresti) sono purtroppo necessari al momento e continueremo a fornire supporto sanitario e sostegno al reddito per connettere le persone, ma non saranno necessari ancora per molto”, ha affermato.

Morrison ha affermato che il governo australiano intende spostare la sua attenzione dalla riduzione del numero dei casi all’esame del numero di persone che si sono ammalate gravemente di Covid-19 e richiedono il ricovero in ospedale.

“Dopotutto, è così che gestiamo tutte le altre malattie infettive”, ha affermato il leader australiano, aggiungendo che il sistema sanitario pubblico del paese era ora abbastanza forte da gestire l’ondata di casi di coronavirus.

READ  La Francia indaga sui rivenditori di moda per aver nascosto "crimini contro l'umanità" nello Xinjiang

Sebbene Morrison non abbia fornito un calendario rigoroso per l’attuazione della nuova strategia, ha affermato che una volta che l’Australia ha raggiunto i suoi obiettivi di vaccinazione nazionali del 70% e dell’80% “possiamo iniziare a rivendicare ciò che il Covid ci ha preso”.

“Questo è ciò che significa vivere con Covid. È probabile che i numeri dei casi aumentino quando presto inizieremo ad aprirci. È inevitabile”, ha affermato.

L’approccio di Morrison è in netto contrasto con la vicina Nuova Zelanda. Il 12 agosto, il primo ministro Jacinda Ardern ha annunciato un piano per Riapertura temporanea per viaggiatori vaccinati È un paese a basso rischio all’inizio del 2022, ma ha affermato di non voler vedere un grave focolaio del virus in Nuova Zelanda.

“Il primo principio rimarrà … mantenere la nostra strategia per sbarazzarci del virus, in modo da poter preservare i nostri sudati guadagni e mantenere aperte le nostre opzioni”, ha detto all’epoca.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *