Il presidente tunisino espelle il primo ministro, sospende il parlamento in mezzo ai disordini

Domenica, il presidente tunisino Kais Saied ha annunciato il licenziamento del primo ministro del paese e il congelamento del parlamento, tra proteste di massa nel paese. Reuters rapporti.

Perchè importa: La mossa, che arriva nel 64° anniversario dell’indipendenza della Tunisia, intensifica una faida di lunga data tra Said e il primo ministro Hicham Mechichi e pone una sfida alla costituzione del 2014 che “divide i poteri tra presidente, primo ministro e parlamento”, secondo Reuters.

La grande immagine: Saeed ha difeso la sua decisione come in linea con la costituzione e ha detto che avrebbe assunto il potere esecutivo insieme a un nuovo primo ministro, secondo Reuters.

  • Saeed ha anche sospeso l’immunità legale dei membri del parlamento.

condizione di gioco: Ore fa, la Tunisia è stata scossa da proteste di massa in diverse città alimentate dall’insoddisfazione pubblica per la gestione del governo del virus Corona e per l’aggravarsi della crisi economica. Reuters rapporti.

  • In diverse città, manifestanti violenti e polizia si sono scontrati, mentre la folla ha preso d’assalto gli uffici dell’Ennahda Party, il più grande partito in parlamento, chiedendo le dimissioni del primo ministro e lo scioglimento del parlamento, secondo quanto riferito. Al Jazeera.
  • Le proteste di domenica sono state le più grandi da mesi e le più grandi contro Ennahda da anni, secondo Reuters.

cosa stanno dicendo: “Molte persone sono state ingannate dall’ipocrisia, dal tradimento e dal furto dei diritti delle persone”, ha detto Saeed in una dichiarazione ai media alla Reuters.

  • “Avviso chiunque pensi di ricorrere alle armi… e chi spara un proiettile, le forze armate risponderanno con i proiettili”, ha aggiunto Saeed.
READ  Netanyahu nel suo ultimo discorso alla Knesset da primo ministro: Abbatteremo un "governo pericoloso"

Presidente del Parlamento tunisino Il leader del partito di Ennahda, Rached Ghannouchi, ha detto a Reuters che il presidente ha lanciato un “colpo di stato contro la rivoluzione e la costituzione”.

Nota dell’editore: questa storia è stata aggiornata con nuove informazioni.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *