Il Primo Ministro olandese si scusa per aver allentato le restrizioni COVID-19 con l’aumento dei casi

AMSTERDAM (Reuters) – Il primo ministro olandese Mark Rutte ha riconosciuto lunedì la revoca troppo presto delle restrizioni al coronavirus nei Paesi Bassi e si è scusato per il numero di contagi in aumento quest’anno.

Root venerdì scorso ha reintrodotto le restrizioni su bar, ristoranti e locali notturni nel tentativo di arginare un’ondata di infezioni tra i giovani, appena due settimane dopo che la maggior parte delle misure di blocco sono state revocate quando i casi sono diminuiti. Leggi di più

Il governo ha anche cancellato tutti i festival e gli eventi di più giorni con grandi folle fino al 14 agosto.

“Quello che pensavamo fosse possibile si è rivelato non fattibile”, ha detto Rutte ai giornalisti lunedì. “Abbiamo avuto un cattivo giudizio e ce ne rammarichiamo e ci scusiamo per questo”.

Le sue scuse hanno segnato una brusca svolta venerdì, quando ha ripetutamente difeso il precedente allentamento delle restrizioni come un “passo logico” e si è rifiutato di incolpare la potenziale cattiva gestione da parte del suo governo.

Ciò ha suscitato aspre critiche da parte delle autorità sanitarie, che hanno affermato che il governo ha gettato al vento la cautela poiché ha incoraggiato i giovani a uscire di nuovo.

Circa 30 organizzatori di festival di danza e grandi eventi, tra cui il Gran Premio di Formula 1 olandese di tre giorni, si sono uniti a una causa intentata dalla società di intrattenimento ID&T contro lo stato che cercava di eliminare le restrizioni, ha riferito l’agenzia di stampa ANP lunedì.

Il Gran Premio d’Olanda dovrebbe svolgersi dal 3 al 5 settembre, dopo la revoca delle misure attuali, ma potrebbe essere a rischio se i tassi di infezione non diminuiscono.

READ  Sottomarino indonesiano scomparso: i soccorritori trovano un oggetto sconosciuto con poca ossigeno | Indonesia

Il numero di infezioni da coronavirus nei Paesi Bassi è aumentato di otto volte in una settimana, raggiungendo i livelli più alti nel 2021 dalla riapertura di bar, ristoranti e discoteche.

Il forte aumento delle infezioni non ha portato a un aumento significativo dei ricoveri ospedalieri per COVID-19. Ma il ministro della Salute Hugo de Jonge ha avvertito che questo potrebbe essere minacciato dall’attuale aumento “senza precedenti” delle infezioni.

(Bart Meijer riferisce). Montaggio di Mark Heinrich e Hugh Lawson

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *