Il suo commovente tributo a suo padre e i suoi anni di cancro (video)

Romane Boringer è andato avanti, questo venerdì 5 novembre, per rendere un sentito tributo alla forza di suo padre Richard dopo aver combattuto contro il cancro.

Primo, Vago amore Immagine pubblicata nel 2018. Ma la serie con lo stesso nome in arrivo su Canal + lunedì 8 novembre è il suo sequel. Dall’autore Boringer romanoQuesta è una storia molto personale, quella di lei e del suo ex compagno Philip Repot. Quando si sono lasciati, hanno deciso di fare tutto il possibile per sconvolgere l’equilibrio dei loro figli Rose e Raoul. Così hanno immaginato di iniziare una convivenza “Separazione”, È il concetto di loro invenzione ed è nel separare i due appartamenti di comunicazione attraverso la stanza dei bambini. È un modo per mantenere il legame tra tutta la famiglia, senza fretta, consentendo a ciascun genitore di vivere una nuova vita e di guadagnare la propria privacy. Oggi, gli ex coniugi vivono oggi in perfetta armonia perché volevano mettersi alla prova in questa finzione.

Richard Boringer, il suo “gigante”

La serie traccia la linea migliore tra realtà e finzione e mette in gioco tutto il vero entourage dell’ex coppia, compresi i figli, i vicini e i genitori. All’età di 48 anni, Romane Boringer ha avuto una carriera tutta sua, eccelsa, e dimenticherete il legame che ha avuto con l’attore Richard Boringer. Questo è stato chiamato il 5 novembre Telematin, Francia 2 mattina per parlare di questo nuovo e unico design, l’attrice ha poi citato uno degli episodi di fiction che è completamente dedicato a suo padre che interpreta. Ha un soprannome “Il suo gigante” Nel suo profilo Instagram e a cui è molto legato, qualche anno fa, nel 2014 ha combattuto una lotta dolorosa contro il cancro del sistema nervoso, ne è uscito, e finalmente è tornato sui tabelloni dopo la malattia. Un momento della vita che ha lasciato vivi ricordi per sua figlia, di cui non ha mai mancato di parlare nella sua serie.

READ  Cosa stanno facendo i bambini di Angelina Jolie - Para d Magazine

A partire dal “Viste dell’ospedale”

“Il formato dello show mi ha permesso di rendere omaggio a quante più persone possibile. Molte persone nello show sono persone che mi piacciono. E volevo assolutamente fare un episodio su mio padre. La sua forza, da fare Questi anni sono passati e nonostante l’impatto, è tornato sul palco, È bello ogni volta, e sembra che abbia preso la rinascita per l’undicesima volta. “ Sebbene questi siano momenti molto personali, Romane Boringer non parla esplicitamente di argomenti familiari: “È in formato 30 minuti, è molto breve, anche con umorismo. I colpi in ospedale sono più leggeri, E voleva anche vederlo salire sul palco. Quindi, ho anche reso omaggio a come sarebbe salire sul palco e guadagnare tutta la tua forza.

You May Also Like

About the Author: Leonzio Vecoli

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *